Calcio: Eccellenza, Biagio all'inglese sull'Helvia Recina. Ora testa e cuore alla Coppa Italia

19/02/2017 - Biagio all'inglese sull'Helvia Recina, un gol per tempo e tre punti molto pesanti per la corsa play off.

Partita dai toni tenui, animata da sporadiche fiammate. La prima, tra il 12' e il 14': l'Helvia Recina sfiora il gol del vantaggio con Mandorlini, la cui conclusione sfila a lato di un niente. Passano due minuti e la Biagio passa in vantaggio con il bomberino Pieralisi, ben appostato per piazzare di testa in rete. Dopo il gol la Biagio sembra a suo totale agio nel gestire la gara, ma senza strafare. Sul finire del tempo Carboni su punizione fa venire i brividi agli spettatori di casa.
La ripresa si apre sugli stessi ritmi blandi del primo tempo e si avanti a sbadigli fin quasi alla mezzora quando l'Helvia Recina torna a farsi vivo dalle parti di Lombardi: Mandorlini spara a colpo sicuro e colpisce il palo, ma il gioco è fermo per off side. Rovesciamento di fronte e Pieralisi si vede negare la doppietta da Rocchi. Al 32' il gol che chiude l'incontro è molto bello da vedere: Sampaolesi strappa una gran palla dai piedi di un avversario e la fa arrivare ad Alessandroni che, fuggito sul filo del fuorigioco, ubriaca di finte il portiere prima di appoggiare in rete il definitivo 2 a 0. Virtualmente il match finisce qui, c'è tempo però per dare un po' di campo a Cavaliere, che torna disponibile dopo l'infortunio, e per un clamoroso gol mangiato sotto porta da Domizioli. Triplice fischio e Biagio sotto il settore a salutare i tifosi che cantano “Serie D Serie D”.

Ma ora è tempo di pensare alla Coppa Italia: mercoledì (ore 14,30) il primo atto contro il Villabiagio. Mister Malavenda è pronto: “Il nostro gruppo non è numericamente ampio, ma forse anche per questo è molto unito e forte. Andremo a giocarcela come sempre, senza assilli, pronti a vendere cara la pelle”. Sulla partita di oggi Malavenda è abbastanza severo con i suoi: “Di facile non c'è niente, dopo la partita di Camerano, oggi abbiamo giocato peggio. L'Helvia poteva andare in vantaggio, è una buona squadra, però siamo riusciti a fare risultati e siamo contenti”.

Sul fronte Helvia Recina, mister Lattanzi recrimina: “C'è un po' di rammarico, la squadra ha interpretato il match nel migliore dei modi, c'è mancato il gol ma credo che almeno un pareggio sarebbe stato giusto. Da rivedere l'azione del secondo gol della Biagio in sospetto fuorigioco”.

TABELLINO
BIAGIO NAZZARO: Lombardi, Medici (Parasecoli dal 19' st), Domenichetti, Focante, Giovagnoli, Cecchetti, Sampaolesi, Rossini, Pieralisi, Giampieri (Cavaliere dal 33' st), Alessandroni (Negozi dal 35' st). Allenatore: Malavenda.
HELVIA RECINA: Rocchi, Silvetti Giorgetti, Montanari (Di Crescenzo dal 17' st), Ionni, Mengoni, Tacconi, Romansky, Carboni, Mandorlini, Domizioli, (Danchivsky dal 36' st) Rocci (Francioni dal 34' st). Allenatore: Lattanzi.
Arbitro: Gregori di Pesaro
Reti: Pieralisi al 14', Alessandroni al 32' st
Ammoniti: Cecchetti, Domizioli, Tacconi






Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2017 alle 18:10 sul giornale del 20 febbraio 2017 - 764 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGAI





logoEV