Lucaboni (FI): 'Aumento povertà in città, favorire la minoranza è discriminatorio'

Massimiliano Lucaboni 21/02/2017 - In aumento la povertà anche nella nostra città. Secondo i dati del Comune sono stati spesi 300 mila euro per assistere questi indigenti.

Persone aiutate tramite i vaucher, lavori socialmente utili, pagamento di affiti e bollette, 153 bambini non pagano nè mensa nè trasporto scolastico.
Situazione veramente pesante.

Ma nell'informativa del Comune di Jesi, non si specifica che tipo di famiglie hanno ricevuto questi aiuti. Quante sono le famiglie jesine che accedono agli aiuti? Quanti jesini usufruiscono dei lavori socialmente utili? Quanti di quei bambini che usfruiscono di trasporto e mensa gratuiti sono figli di famiglie jesine?
Questi son altri dati di cui si dovrebbe venire a conoscenza.

Tantissime, troppe le famiglie jesine che non arrivano a fine mese troppe le famiglie jesine che non possono accedere agli stessi servizi perchè sfavorite irspetto alle famiglie straniere. Favorire una parte minoritaria contro una maggioritaria è incostituzionale e che il Comune si faccia attore di questa situazione crea un precedente pericoloso.


da Massimiliano Lucaboni
candidato sindaco F.I.-Libera Azione





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2017 alle 11:39 sul giornale del 22 febbraio 2017 - 966 letture

In questo articolo si parla di attualità, forza italia, jesi, Candidato Sindaco, Massimiliano Lucaboni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGEz