A scuola di legalità con la polizia di stato: Morra e Russo incontrano gli studenti di Jesi e Vallesina

Michele Morra, vice questore aggiunto 01/03/2017 - L' iniziativa di educazione alla legalità è stata varata in collaborazione tra la Polizia di Stato, il Provveditorato agli Studi attraverso i presidi dei plessi scolastici e l' associazione "Agende Rosse" di Ancona e provincia, associazione che si ispira agli ideali di Paolo Borsellino ucciso nel '92 dalla mafia.


Gli incontri avverranno con le scolaresche della Media "Leopardi" di Jesi, il 2 marzo, con due incontri (9.30/11.00 e 11.12.30) di 1 h e 1/2 ciascuno e circa 100 alunni coinvolti.
Il 9 marzo stessi orari e circa 100 alunni coinvolti, alle Medie "Savoia di Jesi; il 16 marzo alle medie di Moie, stessi orari e sempre un centinaio di alunni coinvolti, anche delle media di Castelplanio; il 30 marzo infine alle medie di S. Maria Nuova, con un unico incontro alle h 11.

Saranno coinvolti circa 350 alunni in un progetto di educazione alla legalità, di contrasto al bullismo, di uso consapevole di internet; gli incontri saranno tenuti da Michele Morra e Virgilio Russo, entrambi vicequestori aggiunti, rispettivamente dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Jesi e della Sqaudra Mobile della Questura di Ancona. Parteciperà anche l' avv. Antonelli, coordinatrice e portavoce del gruppo di Ancona e provincia" C. Alberto dalla Chiesa e E.Setti Carraro" dell'associazione Le Agende Rosse.
Saranno, inoltre, proiettati anche brevi filmati a carattere educativo e sarà sollecitata l' interazione con gli alunni, specie sul fenomeno del bullismo foriero di comportamenti negativi censurati anche penalmente, e che riguarda in particolare la fascia di età medie-superiori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2017 alle 16:43 sul giornale del 02 marzo 2017 - 832 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, commissariato di polizia, michele morra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGXR