Si è conclusa Futurismi a Palazzo Bisaccioni

04/03/2017 - Si è appena conclusa la mostra “Futurismi”, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e curata da Stefano Papetti, con grande successo di visitatori e interesse culturale verso l’iniziativa.


Le opere del Gruppo “Boccioni” maceratese , formatosi a partire dall’organizzazione della prima rassegna futurista marchigiana del 1922 e i lavori di alcuni tra i più grandi artisti che hanno preso parte al Movimento di Marinetti, dal 7 dicembre 2016 al 26 febbraio 2017 sono stati esposti nelle Sale Museali di Palazzo Bisaccioni.

La mostra, che ha avuto il prestigioso patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, ha visto la partecipazione di 2.900 visitatori e molti sono stati anche i gruppi che hanno apprezzato l’iniziativa approfittando delle visite guidate, a partire dagli studenti e dai professori delle scuole secondarie di Jesi, Falconara e Serra San Quirico.

L’esposizione è stata corredata inoltre dall’organizzazione di due eventi: un Convegno che ha visti protagonisti i figli di alcuni tra gli artisti marchigiani del Gruppo Boccioni, i quali hanno raccontato l’esperienza artistica dei loro genitori all’interno dell’avanguardia e una cena “futurista”, organizzata in collaborazione con la Fondazione Federico II, in cui gli ospiti hanno potuto gustare alcune ricette enunciate nel Manifesto della Cucina Futurista.


da Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2017 alle 00:15 sul giornale del 06 marzo 2017 - 496 letture

In questo articolo si parla di cultura, fondazione cassa di risparmio di jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aG4i





logoEV