Calcio: Coppa Marche, per la Filottranese successo in rimonta. 2-1 sull'Urbino

16/03/2017 - Ritorno in Coppa Marche positivo per la Filottranese che si aggiudica per 2-1 il match contro l'Urbino, portandosi ai vertici del triangolare insieme alla Fortitudo Fabriano, già reduce da una trasferta vittoriosa ai danni dei gialloblu.


La formazione di coach Giuliodori parte bene dominando i primi minuti di gioco. Al 10' i padroni di casa sfiorano il vantaggio con l'assist di Grassi che regala a Moretti un'ottima palla che si stampa sulla traversa. Cinque minuti dopo sono gli urbinati ad addentrarsi nell'area di rigore avversaria per la prima volta. Una prima volta che lascia il segno. Nella mischia che segue il calcio d'angolo battuto dagli ospiti, Casalnuovo intercetta il pallone e con una rasoiata lo fa passare alla sinistra di Ottaviani, trovando la rete dello 0-1.
Con il gol del vantaggio la squadra di mister Parisi acquista sicurezza e aumenta il pressing sui biancorossi che perdono un filo il vigore iniziale e si lasciano sfuggire buone occasioni. Al 20' ci provano prima Pancaldi poi Moretti, ma con tiri imprecisi che non spaventano Zaina. Ottima la difesa del numero uno gialloblu al 30' quando Michele Meschini, su assist da manuale di Moretti, si trova a tu per tu con il portiere avversario.
La musica cambia nettamente nella ripresa. Dalla panchina arriva bomber Marziani che non si lascia pregare ed un minuto dopo l'ingresso in campo, con tocco sicuro, piazza il pallone tra i pali avversari recuperando il terreno perduto. I ritmi si fanno serrati sia in campo che fuori e gli animi si infiammano, con i ducali che non disdegnano la fisici
tà ma l'arbitro lascia correre e il gioco continua. Non ne esce bene Grassi che, intercettato in malo modo da un avversario, rimane qualche secondo a terra dolorante ed è costretto ad abbandonare il campo. La Nese non perde la concentrazione e cerca con insistenza il gol del raddoppio. Al 65' ci arriva vicino Marziani, quattro minuti dopo ci prova Rasicci su tiro da punizione ma centra il palo destro. Il San Giobbe tira un sospiro di sollievo al 72', quando l'arbitro fischia il fuorigioco nello stesso istante in cui Muzzini trova la porta filottranese. A chiudere i giochi ci pensa Bufarini che al 74', su passaggio di Marziani, segna il gol del 2-1.
Rimane giusto il tempo per un ultimo spauracchio all'88', quando la combinata Muratori-Polidori insidia la porta di Ottaviani ma l'estremo difensore locale non si fa trovare impreparato e difende il risultato intascato dalla squadra.
''Abbiamo giocato una buona partita in cui abbiamo creato moltissimo, - rimarca mister Giuliodori - come ci è accaduto in passato abbiamo concretizzato poco. Nel primo tempo abbiamo avuto tre occasioni importanti non sfruttate a dovere e questo è un limite su cui dobbiamo lavorare. Comunque c'è stata la prestazione da parte di tutti i ragazzi ed anche un'ottima reazione caratteriale, visto che siamo stati capaci di recuperare la gara. A mio avviso il risultato finale di 2-1 è un pò stretto per noi, viste le tante occasioni create, ma quello che conta era vincere. Ora ci aspetta una sorta di dentro o fuori con la Fortitudo Fabriano, vista la situazione in classifica, ma vogliamo fare bene tra una settimana in trasferta." Un successo che è un buon viatico in vista della sfida di campionato di domenica 19 marzo al "San Giobbe", alle 15.00, quando arriverà il San Biagio in un match importante in chiave play-off, con i galletti biancorossi a quota 34 staccati solamente di due lunghezze dalla Nese. "Il San Biagio è una squadra diversa rispetto a quella affrontata all'andata - afferma il trainer biancorosso - Hanno cambiato ben cinque calciatori, quasi metà squadra, ed hanno un nuovo timoniere come Cristiano Caccia, tecnico esperto e preparato, che sa caricare i suoi giocatori. Pertanto troveremo una squadra motivata e valida dal punto di vista tecnico. Mancheranno Santinelli e capitan Meschini, i due centrali titolari, due giocatori importanti per il nostro gioco. Spero che chi li sostituirà dia una risposta importante, di buon auspicio anche per futuro. Comunque noi giocheremo per l'intera posta in palio, per non staccarci dal terzo posto, magari sperando di recuperare qualcosa dalle prime della classe. È un campionato strano, molto livellato, in cui può succedere di tutto - conclude mister Giuliodori - pertanto non dobbiamo mai abbassare la guardia altrimenti si rischia di essere puniti".

FILOTTRANESE - URBINO 2-1 (0-1 pt)

FILOTTRANESE: Ottaviani, Fiordoliva (19'st Vitali), Giacché, Pancaldi, Severini, Santinelli (4'st Meschini Mirco), Rasicci, Ceraci, Meschini Michele (4'st Marziani), Moretti (14'st Bufarini), Grassi (23'st Morresi). A disposizione: Sollitto, Giacchetta. Allenatore: Giuliodori Marco.

URBINO: Zaina, Gulini (15'st Kekeo), Serafini, Paradisi, Filippini, Calamusa, Sisti, Bicchiarelli (1'st Lidori), Muratori, Casalnuovo (21'st Cuomo), Muzzini. A disposizione: Gallinucci, Meluso. Allenatore: Parisi Rocco.
Marcatori: Casalnuovo (15'pt), Marziani (5'st), Bufarini (29'st)
Arbitro: Roberto Belleggia di Fermo
Note: Ammoniti: Sisti (34' pt), Cercaci (7'st)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2017 alle 17:48 sul giornale del 17 marzo 2017 - 563 letture

In questo articolo si parla di sport, filottranese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHvv