Bravi (CRI) lancia l'allarme: 'Calo di vaccinazioni, casi di morbillo in aumento del 230%'

morbillo 17/03/2017 - Si sta verificando quanto era stato paventato da qualche anno, da quando è stato segnalato il preoccupante calo delle vaccinazioni. Ora è preoccupante che, come segnalato da Ministero della Salute, dal mese di gennaio 2017 sia stato registrato un aumento dei casi di morbillo in Italia.

A fronte degli 844 casi di morbillo, segnalati nel 2016, nel giro di tre mesi i casi sono saliti ad oltre 700, con un aumento di oltre il 230% rispetto allo scorso periodo del 2016 di 220.

La maggior parte dei casi riguardano solo 4 Regioni: Piemonte, Lombardia, Toscana e Lazio e sono stati colpiti giovani tra i 15 e i 39 anni. E, sicuramente, a questa età non è augurabile di ammalarsi di morbillo.

Purtroppo, la trasmissione è stata a livello sanitario e in operatori sanitari che dovrebbero essere i primi ad informare e sensibilizzare i cittadini alla pratica delle vaccinazioni.

Abbiamo già fatto notare come la copertura vaccinale contro il morbillo nei bambini a 24 mesi è stata dell'85%,con il valore più basso nella Provincia di Bolzano e nelle Marche (68 e 74%), mentre il più alto è nella Lombardia con il 92,3%, considerando che il valore soglia per arrestare il morbillo deve essere del 95%.

Con tutto ciò, nonostante le raccomandazioni da parte degli Enti competenti, Ministero, ASUR, Medici di Base e Pediatri, esistono sacche di genitori disinformati e di irresponsabili che non si preoccupano di mettere a serio rischio, addirittura letale, i propri figli. Sperando che, poi, non debbano fare "mea culpa" perché un proprio familiare sia andato incontro a gravi conseguenze a causa della propria inadempienza.


da Dott. Francesco Bravi
Presidente Croce Rossa Italiana di Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2017 alle 10:45 sul giornale del 18 marzo 2017 - 1390 letture

In questo articolo si parla di attualità, morbillo, Francesco Bravi, Croce Rossa Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHwS