Bacci e il mandato bis, partecipato incontro a Palazzo dei Convegni

28/03/2017 - Si apre a Palazzo dei Convegni, lunedì 27 marzo 2017, la campagna elettorale dell'attuale sindaco Massimo Bacci, che si candida per il bis.

"Sono emozionato come cinque anni fa, quando per la prima volta ho parlato ai cittadini del mio programma. Di cose ne sono state fatte veramente tante, ma abbiamo ancora progetti da terminare e tante idee nuove per la città". Si rivolge alla numerosa platea il sindaco Bacci, che poi illustra le manovre più importanti realizzate a partire dal bilancio. "Questo comune era in dissesto economico, e tutti sappiamo quali sono le conseguenze. Noi lo abbiamo sistemato, abbassando l'indebitamento da 26 a 15 milioni, riducendo la spesa pubblica, diminuendo le tasse, migliorando il bilancio come solo poche città italiane sono riuscite a fare (Jesi conta una percentuale superiore al 22, mentre i comuni in genere non hanno fatto piu del 4%). Non dimentichiamoci che senza un bilancio a posto non si può fare nulla... ".

Tra i "cambiamenti" ricordati dal Sindaco ci sono gli interventi alle scuole, che poi per la prima volta sono cardioprotette (installati defibrillatori in tutti gli istituti e formate 120 persone). Una migliore, veloce e puntuale comunicazione attraverso i canali social, la messaggeria instantanea, l'applicazione Municipium. Misure a favore di nuove attività in centro e nei borghi, come la No tax zone, nuovi sistemi di sicurezza come la videosorveglianza collegata anche al commissariato, con 15 nuove telecamere nelle zone più a rischio e altrettante in arrivo in altre zone della città. Un passo importante quello con la mensa unica per tutti i bambini delle scuole cittadine. Attività importanti per il sociale e l'aiuto alle famiglie, con l'apertura del Centro Diurno per Disabili e la già avvenuta inaugurazione del Maschiamonte, "una delle opere più significative di questa amministrazione". L'Art Bonus, che insieme alle mense ed al progetto SprecoZero ha portato alla ribalta nazionale la città di Jesi attraendo l'attenzione dei media e riconoscendo importanti meriti. Dal punto di vista ambientale, il nuovo distretto cicloturistico, le piste ciclabili in città. Un nuovo ed efficace piano di protezione civile.

Nel futuro, non troppo lontano, ci saranno gli interventi nelle grandi aree: l'ex Sadam, che accoglierà una nuova struttura dedicata alla scherma e non solo. L'Interporto che sarà la sede della Protezione Civile, l'ex ospedale di viale della Vittoria che verrà presto abbattuto per dare il via libera ad una importante riqualificazione che comprende la parte storica dell'ospedale, che insiste lungo il corso Matteotti. A proposito del corso, in aprtenza anche la riqualificazione, che comprende anche la piazza e la tanto discussa statua del Pergolesi. Bacci ha risposto così: "Senza fare polemiche, non toccare significa abbandonare...abbiamo assoluto rispetto per le opinioni di tutti, ma sarebbe sbagliato lasciare le cose come stanno invece di realizzare qualcosa di diverso e migliore per i cittadini".

Accanto al sindaco gli assessori che compongono la sua giunta: Butini (cultura), Coltorti (sport, turismo e commercio), Campanelli (sociale e scuole), Bucci (lavori pubblici), Napolitano (ambiente) e Roncarelli (personale). Hanno illustrato, durante la serata, alcune delle attività svolte durante i cinque anni di mandato.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2017 alle 09:53 sul giornale del 29 marzo 2017 - 1296 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHUl