Quantcast

Il candidato consigliere Punzo (JesInsieme): 'Perché votare Massimo Bacci?'

5' di lettura 09/06/2017 - È l’unica scelta possibile. L’unica scelta sensata. L’unica scelta di ‘significato’ per Jesi, in continuità con i 5 anni della consigliatura appena trascorsa.

Perché Massimo Bacci è l’unica scelta possibile?

Ma perché … è INDIPENDENTE, come dimostra la sua storia umana e professionale. La storia di uno che non solo ‘non appartiene’ ma che non soffre di nessuna ‘contiguità’ ad alcun gruppo di interesse. E questo, cari concittadini, è importantissimo perché se sei indipendente allora … non devi dare o ricevere nulla da nessuno e – PERCIÒ - ti puoi serenamente dedicare alla città. Agli interessi dei cittadini. A fare le cose del programma in nome delle quali hai chiesto alla gente di votarti. Come ha fatto in questi proficui 5 anni di grandi cambiamenti per la città.

Massimo Bacci è anche l’unica scelta praticabile perché … nel ruolo di Sindaco è CREDIBILE. Lo dicono le sue caratteristiche personali e la storia di questi 5 anni appena trascorsi; lo dice il Progetto di Futuro per questa città di cui si è dotato insieme ai candidati consiglieri ed in nome del quale è disposto a mettersi ancora in gioco; e lo dice, infine, la sua collaudata “capacità di agire”, forse l’elemento chiave di cui la credibilità si nutre perché senza pragmatismo, determinazione e senso dei tempi non c’è proposta politica che non si riduca a poco più che … chiacchiere!

Soprattutto, Massimo Bacci è tutto ciò che gli altri 5 candidati NON sono!

A cominciare da Gregori e Lucaboni che proprio nella credibilità hanno il loro limite più grosso: perché fanno leva sulla ‘pancia’ della gente cui non si fanno scrupolo alcuno a far ricorso, solleticandola senza ritegno pur di racimolare un po’ di consenso; che è quanto di più lontano dal perseguire un PROGETTO politico ed una VISIONE di città in grado di rispondere alle esigenze delle persone.

Due candidati – perciò – che han fatto del populismo la loro cifra politica, una strada che però non porta da nessuna parte se non a trasformare i contrasti in tragedie; tutto il contrario delle solide tradizioni civili di questi territori! Per non dire di Bertini del quale, veramente… non si può dire proprio nulla! Tranne che restare pietrificati tra l’imbarazzo e lo sconcerto di fronte ad un personaggio di cui ti resta impressa solo la spudorata saccenza, seconda solo alla sua incapacità non dico a presentare proposte ma addirittura ad inquadrarle le questioni: se uno-vale-uno dovesse significare una cosa come Bertini … allora il M5S non è solo una delusione ma è un grossolano imbroglio!

Poi ci sono Animali e Pirani, così apparentemente diversi ma così sostanzialmente simili.

Per la verità, quella di Osvaldo Pirani è una candidatura che ancora non riesco a capire. Una figura ambigua, sicuramente NON indipendente, anzi, si fa una fatica del diavolo a fare l’elenco dei contesti cui ‘appartiene’ o è ‘contiguo’. Perché, forse, appartiene al PD, che lo ha preferito a Marasca, al quale ha negato addirittura le primarie pur di designare Pirani (?!?) Ma, forse, appartiene anche alla locale Massoneria, e dico forse perché ha detto che si è ‘dimesso’ (?!?). E forse (assieme a mezzo PD…) appartiene pure alla sedicente associazione “spintanea” ‘Nessuno tocchi Pergolesi‘….

Sicuramente – però - ha fatto parte dell’Organo di Indirizzo della Fondazione CARISJ, per me la situazione che più lo squalifica come candidato sindaco e che avrebbe dovuto, invece, sconsigliare chiunque dal candidarlo! Perché nel periodo in cui ha ricoperto quel ruolo, invece di spingere la Fondazione ad occuparsi seriamente di quello che gli amici e gli amici degli amici andavano combinando dentro Banca Marche, era tutto affaccendato – pensate - a votare ed a far votare la modifica dello Statuto della Fondazione che ha reso eleggibile alla carica di Presidente chi (Alfio Bassotti) eleggibile non era affatto! Tra lo sconcerto generale della città!

Ma, insomma, ve lo vedete questo signore a fare il Sindaco? CHI designerebbe gli assessori? CHI definirebbe le priorità di governo? CHI deciderebbe i tempi ed i contenuti del bilancio? Tra gli interessi dei cittadini e quelli di - scegliete un po’ voi chi - il partito, qualche compagno di partito, qualche confratello di loggia o qualche vecchio amico di fondazione… quali sarebbero gli interessi che prevarrebbero? Ma uno così sarebbe credibile nel ruolo di Sindaco di una qualsiasi città!?!

E poi c’è Animali, il presunto outsider. Che però, al di là delle soluzioni immaginifiche che propone alle questioni, sempre in bilico tra il radical chic ed il ‘centro sociale’, che rimangono però sostanzialmente inevase nonostante l’abile ed accattivante eloquio, resta anch’egli quanto meno … contiguo! Contiguo, come dimostra la sua storia personale, all’establishment politico che ha governato per lustri in questa regione e che lo ‘avvicina’ moltissimo a Pirani col quale deve avere effettivamente molto in comune dal momento che - gli è scappato proprio a lui l’altro giorno in pubblico … - sarebbe già da oggi (pensate un po’) pronto ad un ‘apparentamento’ in caso di ballottaggio…..

Il punto resta quello che vi dicevo all’inizio: se hai a disposizione un candidato come Massimo Bacci, tutta questa gente semplicemente ‘sparisce’! Come gli incubi al mattino….

Perciò, Domenica non avere dubbi. Innanzitutto, una bella croce su MASSIMO BACCI Sindaco. Poi - nell’esprimere il tuo voto di preferenza - lascia perdere parenti ed amici: un’altra bella croce sul simbolo della lista JESINSIEME accanto al quale scriverai il mio nome, PUNZO, perché mi impegnerò a sostenere in Consiglio con lealtà il Sindaco Massimo Bacci. Come ho fatto nella consigliatura appena trascorsa, prendendomi la responsabilità delle scelte che ho sempre operato con coerenza, indipendenza e libertà di giudizio.

Ci si risente Lunedì, per commentare i risultati. Qualunque essi siano.


Alfredo Punzo
candidato consigliere JesInsieme-Uniti per Bacci





Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 09-06-2017 alle 07:30 sul giornale del 09 giugno 2017 - 1917 letture

In questo articolo si parla di politica, Alfredo Punzo, spazio elettorale autogestito, amministrative 2017, jesinsieme

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aKaJ





logoEV
logoEV