x

Lucaboni (Libera azione): 'Il Bacci bis e quel fuocherello, ora sotto controllo, che prima o poi divamperà'

Libera azione Jesi 2' di lettura 28/06/2017 - Il 29 giugno consiglio comunale e giunta entreranno nel pieno delle loro funzioni e inizierà formalmente il secondo mandato per Massimo Bacci. Un mandato che come ho avuto modo di dire sarà un mandato che avrà una sua continuità come è giusto che sia ma che porta all'interno, e lo deve portare per forza, elementi di novità.

Questo perchè? Innanzitutto Bacci non potrà presentarsi per un terzo mandato, almeno continuativo, e le ultime elezioni oltre ad aver sancito un successo personale per il Sindaco, hanno portato però anche nella sua maggioranza un cambiamento che forse da tutti non era atteso.
Le liste civiche di Bacci non solo si sono mangiate buona parte dell'opposizione, ma hanno anche cannibalizzato gli alleati del Sindaco medesimo.
Esempio prioritario è stata la lista di Insieme civico che da tre passa ad un consigliere, ma lo stesso Patto per Jesi. Insomma Bacci s'è mangiato tutto quello che si poteva prendere.

Ora proprio in funzione di questa situazione e sempre che la maggioranza medesima tra 5 anni voglia presentarsi nella stessa formazione è palese che avrà vita turbolenta.

I mancati assessori che contavano su una nomina scontata poi non arrivata, i consiglieri dei gruppi di maggioranza della vecchia consigliatura rimasti fuori perchè non eletti e quindi sostituiti da altri non credo vogliano correre lo stesso rischio anche nella prossima tornata elettorale, e quindi quel fuocherello sotto la cenere che per ora è abbastanza sotto controllo prima o poi comincerà a scalpitare sopratutto con l'avvicinarsi del prossimo passaggio elettorale.

Per questo fa bene anche l'opposizione ad organizzarsi.
Per recuperare una sconfitta di ampie proporzioni ci vogliono anni non mesi, bene fa il PD ad iniziare da oggi il suo percorso che lo porterà ad un congresso nel più breve tempo possibile, idem dovremmo fare noi di Forza Italia ma qui vedo al momento più caos che soluzioni. Insomma saranno 5 anni molti importanti per tutti e per la città ancora di più. Organizzarsi è la parola d'ordine dell'opposizione, preparasi quella della maggioranza in carica.
Sperando che quel 50% degli elettori che sono mancati nel voto dell'11 giugno scorso tornino a votare e a dire la loro.


da Massimiliano Lucaboni
Libera azione Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2017 alle 10:57 sul giornale del 29 giugno 2017 - 2017 letture

In questo articolo si parla di attualità, Massimiliano Lucaboni, libera azione jesi, bacci bis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aKJI





logoEV
logoEV