Quantcast

Chiaravalle: un tuffo nei favolosi Sixties con il Chiaravalle Beat!

2' di lettura 17/07/2017 - Chiaravalle si prepara ad un tuffo nelle sonorità degli anni '60. Tre giorni, 19, 21 e 22 luglio, per lanciare un nuovo piccolo festival che ha però ambizioni importanti.

Importanti, come il gruppo copertina della rassegna: i mitici Fleshtones, che suoneranno in piazza Risorgimento mercoledì sera alle ore 22. I newyorchesi Fleshtones festeggiano con un tour europeo i 40 anni di attività e tra le importanti città toccate (Londra, Francoforte, Edimburgo), ci sono anche tre tappe italiane, di cui una, appunto, a Chiaravalle. Una band amatissima dai fan, massima rappresentante indiscussa del cosiddetto Beat Revival degli anni 80 (la rivista Rolling Stone mette un loro album tra i 50 più importanti di ogni epoca), iconica 'party band' che ancora oggi sul palco suona e danza a ritmi frenetici del 60's sound, avvolta dal sacro fuoco del Garage-Beat-Surf della miglior tradizione.

Se la serata Fleshtones è decisamente il momento più importante della prima edizione di Chiaravalle Beat (apertura affidata ai marchigiani Luvero Beat), degne di nota sono anche le due serate successive. Venerdì 21 luglio spazio al Garage Surf dei romani John Canoe in via Leopardi.

Sabato 22 luglio chiusura con una serata tutta dedicata al movimento Mod, che richiamerà appassionati del genere da tutta la regione. E' il Mod Steady Beat ospitato allo Spazio Rosso di via Toti, con Dd & The Punkakes, band maceratese che fa Northern Soul, accompagnata da ben 4 dj (Macca, Chicca, Rocco ed Enrico) che spaziano le loro proposte tra Soul, R 'n B, Mod Jazz e Rock Steady.

Chiaravalle Beat! è la manifestazione fortemente voluta da Isola Club Evolution, con il patrocinio del Comune di Chiaravalle e la preziosa collaborazione di alcuni locali del centro cittadino. “Chiaro obiettivo -dicono gli organizzatori- è quello di dare alla nostra città un nuovo punto di riferimento socioculturale ma anche di dotarla di una manifestazione a carattere internazionale. Il periodo storico dal quale trae ispirazione è quello degli anni '60, non a caso centro di gravità (assieme al 77) di tutto ciò che è stato creato in termini di musica di qualità ed alternativa”. Con Chiaravalle Beat!, la cittadina torna a proporre una manifestazione capace di attrarre centinaia di appassionati di musica da tutta la regione. Dettaglio non da poco: tutte le serate sono ad ingresso gratuito.






Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2017 alle 12:28 sul giornale del 18 luglio 2017 - 2360 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Matteo Belluti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aLi8





logoEV
logoEV