Quantcast

Chiaravalle: presentata alla città la nuova Piazza Mazzini

2' di lettura 27/07/2017 - La riqualificazione di Piazza Mazzini si farà per stralci. Il primo, per una spesa di 400mila euro, è praticamente pronto a partire.

Se l'Amministrazione, dopo aver recepito i pareri di cittadini e associazioni di categoria, darà il via al progetto esecutivo e la soprintendenza lo approverà in tempi brevi, i lavori potrebbero partire con l'anno nuovo e concludersi in primavera. La nuova piazza Mazzini è stata presentata in una partecipata assemblea pubblica in piazza Risorgimento dal sindaco Costantini, accompagnato dalla sua giunta e dall'architetto progettista Gianni Raffaeli.

L'intervento prevede, oltre alla ripulitura del monumento, un restyling deciso del nucleo della piazza che, nelle intenzioni dell'Amministrazione, dovrà diventare un vero e proprio giardino all'italiana, più grande, più verde e con spazi per la sosta. Una pista ciclabile correrà sul fianco sinistro del monumento giungendo da Corso Matteotti, mentre dall'altra parte una fila di cipressi delimiterà un passaggio pedonale che idealmente si congiunge con viale Rinascita. Il progetto nel suo complesso è visitabile sul sito del comune.

Rispetto al progetto complessivo originario, non si farà la pedonalizzazione del tratto che unisce la piazzola del monumento alla biblioteca. “Un'idea che continua a piacermi -chiarisce Costantini- ma che ad oggi non è realizzabile perchè prima serve modificare la viabilità e adottare un piano del traffico efficace. Spetterà alla prossima amministrazione, se lo riterrà opportuno, portare avanti il progetto”. L'opera prevede anche un terzo stralcio che riguarda la Palazzina Marulli, cioè la biblioteca, che sarà oggetto di una riqualificazione completa. Ma anche questo dovrà aspettare tempi migliori. “La scelta -sottolinea il sindaco- è tra lasciare la piazza così com'è in attesa di avere tutte le condizioni e le coperture economiche per completare l'opera, oppure fare intanto ciò che si può fare. Noi preferiamo la seconda ipotesi, perchè Piazza Mazzini attende da tempo un intervento. Chiariamo che nessun centesimo che spendiamo oggi andrà poi sprecato quando e se si faranno gli altri lavori”.

Dopo l'illustrazione del progetto, spazio agli interventi dei cittadini, dai quali sono giunti alcuni consigli e proposte. Una, ha fatto sapere il sindaco, era già arrivata da Confartigianato, per inserire nel progetto una fontana in stile moderno. Tale richiesta è al vaglio della Soprintendenza.






Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2017 alle 09:56 sul giornale del 28 luglio 2017 - 2107 letture

In questo articolo si parla di attualità, Matteo Belluti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aLEr





logoEV
logoEV