Quantcast

A fuoco bidone con fiori secchi al cimitero, i danni sul video di Lucaboni

1' di lettura 16/08/2017 - Indignazione e tanti commenti negativi dei cittadini che hanno notato ciò che è successo a ferragosto al cimitero: un bidone con all'interno fiori secchi si è incendiato provocando fumo e annerendo le pareti.

È stato Massimiliano Lucaboni, presidente di Libera azione Jesi, a denunciare l'accaduto con un video postato sul social Facebook.

Un incendio di cui non si conoscono le cause ma che potrebbe anche essere doloso.

Tra il 14 e il 15 erano già stati due gli incendi che hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco: uno a Jesi in zona Zipa e un secondo a Filottrano.

Tornando all'incendio segnalato da Lucaboni, che ha interessato corridoi, lapidi e muri al campo VII, sono intervenuti prima i vigili del fuoco poi tecnici e operai del comune per ripulire la zona danneggiata dalle fiamme.

"Quello che è accaduto, ora se causato da vandali o meno, dimostra comunque che al cimitero di Jesi servono lavori di ristrutturazione. Ci sono cornicioni che cadono a pezzi, percorsi per arrivare ai loculi che sembrano percorsi di guerra. Necessita di un intervento immediato. La giunta comunale deve intervenire su una situazione che rasenta ormai l'assurdo", afferma Lucaboni.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2017 alle 21:56 sul giornale del 18 agosto 2017 - 2156 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aMey





logoEV