x

SEI IN > VIVERE JESI > CULTURA
articolo

Ode alla Pensione, nuovo appuntamento con le rime di Marinella Cimarelli

1' di lettura
14367


di Redazione Vivere Jesi


La rubrica Jesi in Rima apre il 2018 con un nuovo componimento, un'ode alla pensione, che riguarda proprio la nostra poetessa Marinella.


Sono giunta alla stagione
della bella mia pensione,
di quel tempo senza orario
ove tutto è straordinario....
Bello è il tempo anche se piove,
vedo tutte cose nuove
godo il ritmo e la bellezza
pari a un'altra giovinezza,
che non è quella degli anni
perchè lungi dagli affanni
dona giusta sensazione
della gran liberazione!
Niente scade e non c'è fretta,
ogni cosa è li' che aspetta,
l'orologio non occorre
basta quello della Torre
che rintocca di lontano
e mi dice di andar piano...
Lenti i passi sul selciato
del percorso ritrovato
ove vado a camminare
suggeriscono di andare
ogni giorno più lontano...
Guardo il palmo della mano
nella linea del destino,
leggo il cenno del Divino
fermo impresso a ricordare
che c'è tempo per Amare,
per gustare una primizia,
anelare alla Giustizia,
misurar la Temperanza,
dare vita alla Speranza.
La mia vita sta sospesa,
il domani è una sorpresa,
e saprà Madre Natura
dispensare l'avventura
finalmente meritata
perchè tutta guadagnata
regalando amore tanto
col sorriso e con il pianto!



Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2018 alle 08:19 sul giornale del 10 gennaio 2018 - 14367 letture