Quantcast

Laboratorio Sinistra: 'I ragazzi della Jesina Pallanuoto non devono lasciare la città'

1' di lettura 25/01/2018 - Jesi città dello sport ma venerdì prossimo sarà l’ultimo giorno per i ragazzi della Jesina Pallanuoto nella piscina comunale di via del Molino che quasi sicuramente saranno costretti ad utilizzare qualche altra piscina fuori città creando non pochi problemi soprattutto per gli sportivi più piccoli.

Come spesso accade gli amministratori non hanno esitato a mostrare il loro dispiacere alle disfatte che accadono alle tante realtà Jesine in difficoltà. Nel caso specifico però la “Nuova Sportiva”, società che gestisce la piscina, rispetta le disposizioni bando ma a rimetterci sono sempre i cittadini.

Le domande che ci sorgono spontanee sono queste: se le disposizioni sono state rispettate, non è magari il bando stesso ad essere inadeguato? Nel dare in gestione la struttura forse si doveva prevedere delle clausole contrattuali di salvaguardia per chi pratica sport a livello cittadino? E allora, chi sono stati gli autori di questo bando?

Ma soprattutto sarebbe successa la stessa cosa se l’associazione sportiva avesse praticato un altro sport invece che la pallanuoto? Restiamo in attesa di risposte chiare da parte dell’amministrazione, la cittadinanza deve sapere se i giovani jesini in futuro potranno praticare ancora la pallanuoto o se sara’ possibile solo andando fuori città.


da Laboratorio Sinistra
Coordinamento comunale Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2018 alle 10:45 sul giornale del 26 gennaio 2018 - 1103 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Laboratorio sinistra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aQ2C





logoEV