Chiaravalle: L'Isola, appello ad aderire a Mai più fascismi

20/02/2018 - Il risorgere di comportamenti e idee di stampo fascista è purtroppo sotto gli occhi di tutti.

Bene ha fatto la Presidente della Camera Boldrini a richiedere con forza di procedere allo scioglimento delle organizzazioni fasciste. Per farlo non serve neanche una nuova legge, basta dare attuazione alla XII disposizione transitoria della Costituzione italiana come correttamente affermato dal Presidente della Regione Toscana Rossi che ha anche aggiunto, “c'è troppa indulgenza verso i fascisti del terzo millennio, verso gli eredi politici dello stragismo nero, verso i suprematisti di casa nostra".

Ecco il punto è questo c’è troppa indulgenza, troppi fatti coniugati a contiguità, tolleranze e sottovalutazioni stanno alimentando una subcultura diffusa che spinge a minimizzare il pericolo di un risorgere del fascismo.

Noi riteniamo che tutti i comportamenti anche solamente ambigui nei confronti del fascismo debbano essere stigmatizzati; la storia ci insegna che la lotta al fascismo deve essere lotta corale, di popolo. Non si può delegare ad altri. Ognuno può e deve fare la sua parte anche con piccoli gesti che mai piccoli saranno perché essenziali a rafforzare la cultura di opposizione al fascismo.

Ne suggeriamo alcuni adottare, per esempio, almeno fino al 25 aprile, Bella Ciao come suoneria dei cellulari. Ribattere con ferme prese di posizione ogni pronunciamento anche minimamente tollerante verso il fascismo storico e i rigurgiti attuali.

FIRMARE l’appello MAI PIÙ FASCISMI

PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA SABATO 24 FEBBRAIO


dall'Associazione culturale “Isola” 
Chiaravalle




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2018 alle 20:26 sul giornale del 21 febbraio 2018 - 822 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, Associazione culturale Isola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRSm