Quantcast

Jesi in rima: a tutti bona Pasqua

1' di lettura 31/03/2018 - Appuntamento pasquale con gli auguri in rima della poetessa Marinella Cimarelli.


A tutti bòna Pasqua, cari concittadini,
e pure st’anno ce semo rivadi
Natale era ieri, mango pare vero,
è che vivemo troppo accelleradi!
Pe’ comprasse na’ maghina sportiva
mi fijo m’ha rvoltado la giacca e la tasca
vojo vede’ quanno fa ‘l pieno de benzina
sci’ je rmane impresse ste’ feste de Pasqua.
Mi moje ha voludo cambia’ ‘l tinello
ha ditto: “Quello vecchio è passado de moda..”
vojo sta a vede sci’ non fossi io
ndo’ sta ‘l somaro che gira la ròda!
Mi fija più granda che parea la più saggia
na’ sera esordisce: “So’ rmasta incinta!”
Cristo beado mel dighi accusci’?
Na’ faccia tosta che parea dipinta!
Se festeggia comunque senza pensacce
ndocche te giri ova e colombe
pizze de cacio a volontà
se digerisce o se soccombe!
Viva la faccia de la gioventù
sai que je frega? Va tutti a spasso,
come che scappa ‘l primo sole
e pure sci’ pioe scappa lo stesso!
Io me sarìa leggermente scocciado
de tutte sse’ feste a rotta de collo
è tutto no stresse e se magna troppo
arivera’ l’estade, sentirede che bello!






Questo è un articolo pubblicato il 31-03-2018 alle 21:03 sul giornale del 03 aprile 2018 - 1584 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesie, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTc2

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV
logoEV