Quantcast

Chiaravalle: un comitato a sostegno del Costantini bis

Damiano Costantini 3' di lettura 03/04/2018 - Perchè a Chiaravalle un Comitato di Cittadini a sostegno della ricandidatura a sindaco di Damiano Costantini.

A Chiaravalle all'approssimarsi delle elezioni Comunali si è verificato un caso molto singolare: in un contesto nazionale in cui i cittadini hanno espresso un voto di protesta volto a penalizzare chi ha governato senza riuscire ad incidere in modo significativo sulla condizione economica e sociale del paese, è sorto invece un Comitato di Cittadini a sostegno della ricandidatura del Sindaco uscente Damiano Costantini. Non appena è stata ufficializzata dal PD, fino a non molti mesi fa partito di maggioranza della coalizione Chiaravalle Bene Comune formata nel 2013, la decisione, già nell'aria da tempo, di non sostenere Damiano Costantini alle prossime Amministrative, la gente inizialmente si è chiesta quali fossero le motivazioni di questa scelta incomprensibile, ma subito dopo si è iniziato a ragionare sul come si potesse fare per rendere possibile la ricandidatura di Damiano Costantini, perché moltissimi cittadini lo vogliono ancora Sindaco per i prossimi 5 anni! Questo è certo. Il suo operato e quello della maggior parte dei suoi collaboratori in questi 5 anni è stato straordinario, nel rispetto e nelle linee del programma presentato agli elettori nel 2013.
A Chiaravalle tutti hanno potuto vedere il Sindaco già alla mattina presto in giro per la città a controllare i lavori, la sua disponibilità e l'immediatezza a confrontarsi con la gente per la strada, per comprendere le esigenze reali dei cittadini.
Chiunque abbia avuto necessità di interfacciarsi con un Assessore e con il Sindaco ha trovato disponibilità ed entusiasmo ad accogliere le proposte interessanti e nel rispondere puntualmente alle richieste, intervenendo quando possibile.
E poi i finanziamenti intercettati dal Comune in epoca di “vacche magre”, a livello Regionale, Statale ed Europeo, denotano l'attenzione continua e le capacità progettuali dell'amministrazione. La gente ha preso a confrontarsi, incontrandosi di persona, sui social network e si è visto che la posizione favorevole a Costantini, era comune a molti. Spontaneamente quindi è nata l'idea di promuovere una petizione per invitarlo a ricandidarsi per non disperdere quanto fatto finora e per completare i tanti progetti in essere. Strada facendo, attraverso il passa parola è nato questo Comitato, che ha raccolto centinaia di firme.
La petizione è stata sottoposta al suo destinatario che infine ha deciso di ripresentarsi, insieme al nucleo della sua Giunta, per chiedere ai cittadini un secondo mandato. Un altro esito importante di questi anni di amministrazione è anche la ritrovata voglia dei cittadini di partecipare alla discussione sulle scelte per Chiaravalle, la voglia di confrontarsi e di essere protagonisti in prima persona. La modalità di presentarsi attraverso una Lista Civica, senza simboli di Partito ma comunque con un forte riferimento alla Costituzione della Repubblica Italiana, è quella auspicata dal Comitato, che è per sua natura apartitico, quale modalità più rappresentativa della democrazia in ambito locale, come forma di partecipazione diretta dei cittadini. La gente in realtà piccole come Chiaravalle ha la possibilità di poter giudicare l'operato degli amministratori locali direttamente, senza tanti filtri, per la conoscenza personale, dall'osservazione del lavoro sul campo e per come il loro operato incide nei nostri fatti quotidiani. Il cittadino ha la capacità di pensare, ha la possibilità di valutare e di scegliere in maniera autonoma. La differenza la fanno le persone innanzi tutto con le loro capacità e idee.
I 5 punti programmatici presentati dalla lista sono in linea con le aspettative dei cittadini. Il Comitato vuole che siano Damiano Costantini e la sua squadra a continuare a lavorare per il completamento e lo sviluppo ulteriore di un progetto che parte dall'idea di un DOMANI ancora più bello per Chiaravalle e si impegnerà direttamente in questi 2 mesi affinché si materializzi questa volontà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2018 alle 11:10 sul giornale del 04 aprile 2018 - 3258 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTet