Quantcast

San Marcello: cucina tra i banchi di scuola..tutti a lezione dallo chef non vedente Antonio Ciotola

2' di lettura 03/04/2018 - Lunedi 12 marzo, presso la Scuola Primaria dell' I.C. G. Rossini di San Marcello, nelle classi Seconde, si è tenuto un evento che ha visto come protagonista il papà di un alunno la cui professione è quella di cuoco-ristoratore: Antonio Ciotola.

Fin qui tutto nella norma, se non fosse che Antonio è da dodici anni non vedente a causa di un incidente Ma con grande tenacia e passione ha continuato la sua professione, facendo tesoro del bagaglio di ricordi visivi, che lo hanno aiutato a proseguire, con desiderio e volontà, nella sua grande passione: la cucina. Ricercata e impagabile si è rivelata la sua partecipazione all'interno di un progetto scolastico " Donacibo" (raccolta di prodotti alimentari, promossa coordinata dalla Federazione Nazionale Banchi di Solidarietà, per famiglie povere del territorio), che ha coinvolto gli alunni in un percorso alla scoperta dei sensi, attraverso gli odori ed i sapori dei cibi "alla cieca".

Si è attivato dunque un vero e proprio laboratorio in cui ogni bambno, munito di una benda agli occhi, ha potuto godere di questa ricca e particolare esperienza e nello stesso tempo ha potuto approfondire il significato della parola "dono". La modalità con cui Antonio ha condotto la lezione tra i banchi di scuola è stata esplosiva: l'abilità nello sminuzzare il cibo è risultata sorprendente ed, al tempo stesso, divertente in quando condita da sorrisi e batture simpatiche che hanno catturato e coinvolto i piccoli spettatori. I bambini, incuriositi e dagli occhi scintillanti, lo hanno tempestato di domande profonde e significative Antonio ha risposto con semplicità e col cuore in mano, affermando più volte che non è tanto importante come sia avvenuto l'incidente, ma quanto e come sia riuscito a risollevarsi dopo l ' accaduto, facendo della disabilità il suo punto di forza .

Tutto cio'grazie al grande amore per il lavoro e per la sua famiglia. La sua povertà è diventata una risorsa e una ricchezza. Per testimoniare che tutto si può, se si vuole, si è di recente cimentato nelle veste di scrittore, dando luce ad un libro che a breve sarà pubblicato: "Il Buio in padella". Giunga da tutte noi il nostro più sentito e affettuoso ringraziamento ad Antonio per la sua testimonianza di Amore e di coraggio; esempi come questi educano, scaldano il cuore e permettono di credere ancora che la vita è davvero un bel dono, il più prezioso.

Le insegnanti Noemi Termentini, Antonella Crostelli, Rosella Barboni, Lucia Sarti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2018 alle 11:23 sul giornale del 04 aprile 2018 - 3805 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, belvedere ostrense, insegnanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTey





logoEV
logoEV