x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Itis Galilei, studenti nuovamente premiati a 'I giovani e le scienze 2018'

2' di lettura
1066

da IIS Galilei


L’IIS Galilei di Jesi, grazie ad una fervente attività di ricerca nel settore della chimica, anche quest’anno scolastico ha presentato due lavori di ricerca alla 30° edizione del concorso nazionale “I Giovani e le scienze”, svoltosi a Milano dal 24 al 26 marzo 2018 presso la FAST (Federazione della Associazioni Scientifiche e Tecniche).

Ampia soddisfazione da parte del Dirigente Scolastico, ing. Floriano Tittarelli e da tutto il personale scolastico per i risultati raggiunti dal team di ricerca (costituito da sei ragazzi che frequentano l’ultimo anno del corso di Biotecnologie Ambientali e di Biotecnologie Sanitarie e dai docenti coordinatori), segno di un lavoro impegnativo e rigoroso, nato dall’originalità delle idee del prof. Edgardo Catalani che, con costanza e dedizione, ha seguito i ragazzi nel corso di tutta la ricerca e dalla figura della prof.ssa Milva Antonelli, che ha curato prevalentemente l’aspetto organizzativo del progetto.

Elisa Ausili, Noor Gholam, Lorenzo Soverchia con il progetto: “Plexiglas: da vetro sintetico a resina di scambio cationico”, hanno vinto la partecipazione, in rappresentanza dell’Italia, al prestigioso evento internazionale TISF (Taiwan International Science Fair) che si terrà a Taipei (Taiwan) nel febbraio 2019 e anche l’accredito per OKSE2F (Oguzhan Karademir Science Energy Engineering Fair) che si terrà a Smirne (Turchia) dal 4 al 10 giugno 2018. Lo scopo della ricerca è recuperare il plexiglas di scarto, trasformandolo in una resina di scambio cationico utilizzabile, per esempio, per ridurre la durezza dell’acqua.

Sipontina Fania, Eleonora Grugnaletti, Federica Valeriani con il progetto: “Stato di conservazione dell’olio di oliva”, andranno a rappresentare l’Italia ad un’ altra importante esposizione scientifica internazionale “Expo Science” che si terrà a Bruxelles nell’aprile 2019. L’obiettivo della ricerca è costruire un originale modello sperimentale per monitorare nel tempo lo stato di conservazione dell’olio extra-vergine di oliva. Poiché il concorso è accreditato dal MIUR i ragazzi saranno inseriti anche nell’albo delle eccellenze ministeriali. L’esperienza acquisita in tutto il periodo di lavoro sperimentale e i tre giorni di Milano ha aperto loro nuovi orizzonti per una scelta consapevole del proprio futuro.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2018 alle 15:57 sul giornale del 11 aprile 2018 - 1066 letture