Quantcast

Filottrano: al via la mostra di Ivo Batocco, 'Eco della terra'

3' di lettura 17/04/2018 - Sabato 14 aprile, presso l'ex monastero dei Minori Conventuali recentemente portato ad antico splendore, è stata inaugurata l’antologica del grande artista. Più di cento le opere esposte per l’evento culturale più importante del 2018.

E’ tutto pronto a Filottrano per l’inaugurazione della mostra antologica di Ivo Batocco che si è tenuta sabato 14 aprile presso il primo piano dell'ex monastero dei Minori Conventuali, recentemente portato ad antico splendore dall’Amministrazione Comunale. Sono quindi due le inaugurazioni, per una giornata quanto mai sentita dalla comunità filottranese particolarmente legata all’artista nativo di Cingoli.

“Eco della terra” raccoglie le opere più significative di Ivo Batocco, narra il “sentire” dell’uomo tra istinti, emozioni, sentimento e ragione; opere che raccontano, parlano del percorso dell'artista che ha sempre volto lo sguardo verso tematiche sensibili come quelle sociali ed ambientali. I clochard e l'emigrazione sono solo alcuni dei temi che hanno portato Ivo Batocco ad essere un artista affermato ed apprezzato in tutta Europa. La mostra è una raccolta di circa cento opere tra sanguigne, sculture e dipinti, alcune provenienti anche da collezioni private. “Ammirando le opere esposte – sottolinea il sindaco di Filottrano Lauretta Giulioni - è possibile cogliere il forte legame di Batocco con le sue radici, le Marche, ricche di costumi e tradizioni così interiorizzati, da accompagnare l’artista nel suo viaggio italiano ed europeo. Personaggio istintivo e passionale Batocco esprime le inquietudini della vita attraverso l’arte, con un uso sapiente di tratti e colori così decisi, da raggiungere direttamente il cuore dello spettatore in un mix di sensazioni ed emozioni. Batocco è vissuto per anni a Filottrano, città che l’artista ama definire “del suo cuore” perché ha dato i natali alla sua amata Edda”.

Il primo cittadino non nasconde tutta la sua soddisfazione per un’altra opera importante restituita alla città come l’ex monastero che è stato completamente restaurato e che diventerà un importante polo culturale e di aggregazione. “Non sarà l’unica opera che andremo ad inaugurare quest’anno. Dopo tanto impegno stiamo raccogliendo i frutti di un grande lavoro di squadra da parte di tutta la giunta” conclude il sindaco Giulioni.

Sabato 14, alle 17:00, presso la sala del consiglio comunale, si terrà la presentazione della mostra, a seguire ci sarà l’inaugurazione degli spazi restaurati del complesso monumentale di San Francesco (ex scuole elementari) ed il vernissage de “L’eco della terra”. La mostra è a cura di Alberto Mazzacchera ed è patrocinata dalla Regione Marche e dall’Accademia di Belle Arti di Macerata. Un ringraziamento particolare va agli sponsor: la Banca di Filottrano, Gelso Nero, i Guzzini Illuminazione, Giachetta Legnami, Arte e Regalo. Un grazie sentito va anche all’Associazione Gioia di vivere e a Gabriele Giacchetta. La mostra, ad ingresso libero, resterà aperta da martedì a domenica, dalle ore 10:00 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 20:00.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2018 alle 18:34 sul giornale del 18 aprile 2018 - 1784 letture

In questo articolo si parla di attualità, ivo batocco, Comune di Filottrano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTHj





logoEV
logoEV