Quantcast

Maiolati: discarica Cornacchia, il neo assessore all’Ambiente Bini 'Obiettivo trasparenza e condivisione coi cittadini'

Discarica Cornacchia di Moie 3' di lettura 17/04/2018 - “Continuare nell’opera di informazione della cittadinanza, con un’attenzione particolare al tema della salute”.

È l’impegno del neo assessore all’Ambiente Irene Bini per quanto riguarda la discarica, di proprietà del Comune e gestita dalla Sogenus spa. Uno degli obiettivi dell’Assessorato sarà, quindi, quello di “ribadire e potenziare tutti quei canali che consentono di creare un filo diretto con la cittadinanza all’insegna della trasparenza e della condivisione, a partire dai dati e dagli elementi verificati e oggettivi”.

Nel sito istituzionale del Comune c’è già una sezione dedicata alla Cornacchia, attiva da tempo ma non aggiornata con continuità. “La mia intenzione – spiega la titolare dell’Ambiente – è implementare e valorizzare questo canale sul quale verranno pubblicati i risultati dei controlli e delle verifiche periodiche effettuare sull’impianto di Moie. Verifiche che dimostrano come, non vi siano state anomalie ma neanche mai sforamenti o superamenti dei limiti previsti da Sogenus, limiti spesso più severi e restrittivi di quelli previsti dalla legge, a conferma della buona gestione della discarica da parte della Sogenus”.

L’assessore Irene Bini coglie l’occasione per ricordare come “la discarica è stata ed è una risorsa per il territorio e una realtà che ha permesso importanti investimenti e un elevato livello di servizi per i cittadini di Maiolati Spontini e dell’intero territorio della Vallesina”.
Ecco, allora, i risultati dell’ultima relazione che verranno resi disponibili anche nella sezione “discarica” del sito del Comune. “Invito i cittadini – dice l’assessore Irene Bini – a consultare il sito che verrà continuamente aggiornato e nel quale saranno pubblicati documenti di natura tecnica ma anche relazioni ed estratti di facile consultazione”.
La relazione ciclica relativa al secondo semestre del 2017 sulla discarica Cornacchia, sia della parte attiva che della gestione post-operam dei comparti di discarica chiusi, redatta dal direttore tecnico della Sogenus spa Massimo Mosca, mette in evidenza come i dati emersi dalle operazioni di controllo e monitoraggio, previste sia nei documenti autorizzativi che nei piani di gestione, che nelle certificazioni integrate, “permettono di affermare che dal punto di vista ambientale e della sicurezza – scrive Mosca nella relazione – non sono state rilevate situazioni anomale: non sono emerse condizioni di pericolosità e/o di rischio, nei confronti della presenza antropica nell’ambito del bacino su cui insiste l’impianto, né del contesto ambientale circostante”.

Si conferma quindi, quanto già evidenziato in tutte le relazioni dei semestri precedenti. La relazione parla anche dei comparti di discarica chiusi e le conclusioni sottolineano che “l’insieme dei dati permette di concludere che non si sono rilevate anomalie o situazioni di pericolosità e che il settore di discarica chiusa si sta progressivamente integrando e reinserendo nel contesto ambientale dei luoghi limitrofi, costituiti da fondi coltivati, fossi, zone calanchiche, aree ripariali”. Questi, quindi, i contenuti dell’ultima relazione semestrale, che verrà pubblicata integralmente nella sezione dedicata alla discarica del portale del Comune.

L’Assessorato all’Ambiente sta anche lavorando per organizzare, sempre con l’obiettivo della trasparenza e della condivisione, iniziative che portino i cittadini a conoscere direttamente la discarica Cornacchia e il funzionamento dell’impianto. “Sarà una mattinata all’insegna delle ‘Porte aperte alla discarica’, con un tour guidato insieme ai cittadini, ai rappresentanti istituzionali dei Comuni limitrofi, oltre a tecnici e amministratori maiolatesi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2018 alle 18:03 sul giornale del 18 aprile 2018 - 1937 letture

In questo articolo si parla di attualità, moie, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, discarica cornacchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTHd





logoEV
logoEV