Quantcast

Gli studenti della 2C della Leopardi riscoprono Duilio Diotallevi

2' di lettura 29/04/2018 - A loro il premio del concorso “La città si racconta” promosso da Italia Nostra Sezione di Jesi.

Il 22 aprile 2018, una domenica insolita al Museo delle Arti della Stampa di Jesi, che ha ospitato la classe 2°C della scuola secondaria di primo grado “G. Leopardi” di Jesi, vincitrice, a pari merito con altre due classi di istituti jesini, del primo premio del concorso “La città si racconta”, promosso da Italia Nostra sezione di Jesi. I ragazzi e le ragazze hanno presentato i lavori realizzati per il concorso, che erano finalizzati a conoscere e valorizzare la figura di Duilio Diotallevi, a cui è intitolata una via vicino alla loro scuola.

Il percorso, iniziato al Museo delle Arti della Stampa, li ha fatti immedesimare nel ruolo di storici, ma ha anche dato loro l’opportunità di sperimentare la tecnica della stampa con il torchio utilizzato da Duilio. Molto significativo per loro è stato l’incontro a scuola con Margherita Diotallevi, la figlia di Duilio, e con Roberta Corinaldesi, la nipote, perché hanno portato testimonianze dirette su questo personaggio jesino e hanno permesso loro di visionare alcuni dei rotoli sui quali il poeta e caricaturista scriveva le poesie che declamava a teatro. Gli studenti, producendo loro stessi la carta, si sono improvvisati maestri cartai e amanuensi, scrivendovi sopra alcuni versi ad imitazione di quelli di Duilio. La brochure e il libro fatto a mano, lasciati al Museo delle Arti della Stampa, hanno lo scopo di divulgare informazioni sulla figura di Duilio Diotallevi, poeta dialettale e caricaturista jesino, conosciuto per la sua originalità e per il suo carattere schietto. Era un uomo sempre disponibile, con molte passioni e molto apprezzato anche a teatro.

All’evento sono intervenuti la Presidente di Italia Nostra Sezione di Jesi, professoressa Costantina Marchegiani, che ha consegnato il premio, Francesca Romana Bini, responsabile del Museo delle Arti della Stampa di Jesi, la figlia di Duilio, Margherita Diotallevi, e la nipote, Roberta Corinaldesi. Ad applaudire i ragazzi e le ragazze c’erano anche i genitori, il vicario della scuola, il professor Campagna Francesco Michele, e i docenti, che hanno guidato gli studenti in questa attività, la professoressa Barbara Capone, il professor Alessandro Giaccaglia e la professoressa Patrizia Paciarotti.

I Docenti della classe 2°C della scuola secondaria di primo grado “G. Leopardi” di Jesi








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2018 alle 09:26 sul giornale del 30 aprile 2018 - 1766 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, jesi, docenti, scuola media leopardi, museo delle arti e della stampa, duilio diotallevi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aT4b





logoEV
logoEV