contatori statistiche

Basket: l’Amministratore Unico della Termoforgia Lardinelli a Vivere Sport, annuncia la conferma in blocco dello staff tecnico

2' di lettura 07/05/2018 - Probabilmente non ha ancora smaltito del tutto l’adrenalina per questa emozionante serie di playoff, contro la forte squadra di Casale; per Altero Lardinelli non c’è tregua.

Dopo la visita di controllo da parte dei funzionari della Comtec, l’organo che vigila sulla condotta amministrativa delle società di basket, il numero uno della società jesina non si è sottratto all’appuntamento settimanale con il nostro “salotto” sportivo, Vivere Sport.

Vi riportiamo qualche breve anticipazione, estratta dall’intervista, che la dice lunga sulle intenzioni della società: non si smobilita, anzi si lavorerà, per quanto possibile, sulle conferme.

Giusto il tempo materiale di riunire i Soci e parlare di futuro.

Si comincia da Cagnazzo e i suoi stretti collaboratori:

«Ripartiremo mantenendo lo staff tecnico di quest’anno - ha dichiarato l’Amministratore Unico dell’Aurora, Altero Lardinelli – perché tutti, Damiano e gli altri, sono l’asse portante di questa squadra e da qui avremo la sicurezza di far bene anche l’anno prossimo. Grazie a loro siamo partiti con quel quid in più che ci è servito per approdare ai playoff. Li abbiamo riconfermati già lo scorso inverno, adesso sarà importante allestire un budget importante, da sottoporre al direttore sportivo, con il quale potrà andare sul mercato. Speriamo che ci sorprenda ancora una volta!»

«È stata una stagione chiusa alla grande, ma non sono mancate le difficoltà, mi riferisco alla lunga serie di infortuni e poi alla partenza improvvisa di Brown. Cosa avete pensato in quei momenti?»

«Io sono sempre dell’idea che non bisogna mai guardare al problema, ma a come risolverlo. Il caso Brown è capitato in un momento già difficile. Federico Ligi è stato super, perché, oltre a portare Green, ha tenuto compatto e sereno l’ambiente; anche noi della società cominciavamo a essere preoccupati, perché si stava allungando la serie degli infortuni, Brown ci ha chiesto di andare via, mai successo in tutti questi anni. Stavano vacillando tutte le nostre certezze. Invece prima Federico, poi Daniamo, che non ha mai messo pressione alla società, ha aspettato che potessimo mettere a disposizione il giocatore giusto, al momento giusto.»

Il resto è storia recente; finita la stagione, giusto il tempo del “rompete le righe” previsto per la prossima settimana, la società si metterà al lavoro per la prossima.

Sicura la conferma di capitan Rinaldi, ci sono alcuni contratti che prevedono opzioni di rinnovo e quindi non sono escluse altre conferme.

A breve il video integrale dell’intervista.






Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2018 alle 21:10 sul giornale del 08 maggio 2018 - 4052 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aUic

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Sport