Quantcast

Chiaravalle: giornalini istituzionali, Bianchini (Per la città), Bolletta (Lega) e Morosini (M5S) presentano un esposto alla Corte dei Conti

1' di lettura 30/05/2018 - Abbiamo presentato in data odierna (30 maggio 2018, ndr) un esposto alla Corte dei Conti al fine di approfondire il profilo di legittimità delle spese sostenute dal Comune di Chiaravalle per la stampa e la distribuzione di 7 giornalini di “comunicazione istituzionale”, che a nostro avviso si rivelano in realtà ad una più approfondita analisi pura e semplice propaganda elettorale di parte, volta ad avvantaggiare comunicativamente il Sindaco uscente che si ricandida alle elezioni del 10 Giugno.

Sono gli stessi componenti della lista “Chiaravalle Domani” ad avvalorare la nostra ipotesi, avendo la lista stessa tappezzato la propria sede elettorale e le proprie bacheche con i sopracitati volantini di “comunicazione istituzionale”, i quali contengono tra le altre cose attacchi alle opposizioni e alle precedenti amministrazioni senza prevedere il diritto di tribuna attraverso spazio dedicato alla voce dei gruppi consiliari di opposizione, come era in uso nei giornalini stampati e distribuiti in anni passati, ad esempio dalle giunte Montali. Non accettiamo che i cittadini paghino di tasca propria fogli di propaganda.


da Alessandro Bianchini, Claudio Bolletta e Pierpaolo Morosini
candidati sindaco Chiaravalle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2018 alle 16:08 sul giornale del 31 maggio 2018 - 1256 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, corte dei conti, Alessandro Bianchini, esposto, Pierpaolo Morosini, Claudio Bolletta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aU7i





logoEV
logoEV