x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Chiaravalle: il presidente Albani (Fondazione Montessori) sull'incontro del 7 giugno 'Invito a rettificare'

3' di lettura
430
da Fondazione Chiaravalle Montessori

Ho avuto la possibilità di apprendere fortuitamente la notizia di un incontro dedicato alle attività e alla vita della Fondazione Chiaravalle Montessori, ente che ho l'onore di dirigere, indetto ed organizzato dalla lista "Per la città", incontro che si terrà il giorno 7 giugno.

La cosa mi fa molto piacere in quanto alcune forze politiche si stanno interessando al ruolo della Fondazione Chiaravalle Montessori ed è possibile che gli spunti che possono essere prodotti riescano costituire significative opportunità per il nostro possibile miglioramento.

La Fondazione Chiaravalle Montessori è un ente che, come da statuto, ha l'obbligo e la finalità di promuovere nel migliore dei modi possibili la figura e il pensiero di Maria Montessori ed in quanto tale gode piena autonomia nel suo esercizio ideativo ed organizzativo mirato opportunamente alle opportunità sopracitate dello statuto.

In questi due anni, da cui ricopro il ruolo di Presidente, si è sempre condiviso con tutto il consiglio di gestione (di cui fanno parte il Prof. Nedo Fanelli, l'ispettrice tecnica del ministero Rita Scocchera e la Prof. Elena Ausili) che il nostro agire, pur attento a tutte le sollecitazioni che provenissero da vari soggetti interessati, doveva in maniera perentoria e chiara sottrarsi ad ogni forma di strumentalizzazione politica e culturale che esorbitasse dai modi e dalle prerogative del suo ruolo di ente autonomo.

Saremmo stati disponibilissimi nei confronti di chiunque ci avesse interpellato per conoscere quello che si sta realizzando; ad oggi non abbiamo ricevuto nessun tipo di richiesta in tal senso.

Si sottolinea, in calce a queste riflessioni, che lo scrivente e i membri del consiglio di gestione operano e mettono a disposizione il loro impegno in termini del tutto gratuiti, cosa che non avveniva nel passato. Ciò per ribadire che le motivazioni che ci spingono ad impegnarci si riconducono unicamente allo spirito culturale della piena autonomia di pensiero e azione.

Tutto ciò giustamente premesso si fa opportuno riferimento al manifesto in questione dove si legge "La Fondazione Montessori per CHIARAVALLE CITTA' DELLA FORMAZIONE, ne parlano...". Spero che sia un mero errore dell'estensore del testo, in quanto nessuno dei relatori (Prof. Crispiani, Sen. Sbarbati e Prof. Bianchini) risultano ricoprire ruoli o incarichi in seno alla Fondazione Chiaravalle Montessori.

L'ambiguità forte che scaturisce leggendo la sopracitata locandina può essere stigmatizzata anche in tutta buona fede come un gesto di poco rispetto, non tanto e non solo nei confronti della fondazione, ma anche e soprattutto nei confronti delle persone che gratuitamente e con piena onestà intellettuale e culturale vi operano in quanto membri del consiglio di gestione.

Se vi fosse stata una richiesta conoscitiva dei nostro operato avremmo dimostrato la nostra piena disponibilità.

L'augurio che si inoltra è quello di non strumentalizzare per l'ennesima volta la figura di Maria Montessori che ha già subito smisurate ed inaccettabili dimenticanze da parte di tutti.

Certi che queste considerazioni possano essere colte e comprese, si invitano gli organizzatori a rettificare pubblicamente quanto redatto impropriamente nella locandina.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2018 alle 10:06 sul giornale del 07 giugno 2018 - 430 letture