x

Ponzetti (Lega): 'Stiamo soccombendo alla prepotenza"

2' di lettura 12/08/2018 - Dopo gli ultimi fatti avvenuti sul pullman a Serra de' Conti ed al ristorante La trattoria della Fortuna, nonche’ sulle pubbliche esternazioni del Capotreno a Milano, sembra che la gente cominci ora a prendere coscienza della gravita’ della situazione.

Pero’ , chi non viaggia con i mezzi pubblici, sembra che non si renda ancora ben conto che questi reati sono diventati oramai una quotidianeta’ e, ancor piu’ grave, che resteranno impuniti.

Ma cio’ anche gli immigrati lo sanno, e quindi si permettono di fare gli arroganti ed i prepotenti, poiché' siamo proprio noi italiani che glielo consentiamo. Magari non proprio noi, ma le nostre leggi.

Ed e' per questo che in Italia tali delinquenti hanno trovato il paese del bengodi. Quindi, purtroppo, Salvini ha ragione solo in parte quando dice "la pacchia e' finita". Poiche' , seppur vero e’ che i nostri porti restano chiusi a nuovi arrivi, coloro che sono gia’ qua’ continuano invece a farla. O, almeno finchè vige l'attuale andazzo.

Per quanto riguarda la vicenda che ha visto coinvolto il proprietario de "la trattoria della fortuna", io credo si che sia importante verificare la nazionalità degli aggressori e quindi nell’eventualita’ procedere all’espulsione , ma ancor di piu’ rifletto anche sulla “certezza della pena” e nell'applicazione delle nostre leggi. Le quali , a mio avviso, sono spesso inadeguate e poco tutelano le forze dell’ordine nello svolgimento delle loro funzioni .

Ora mi auguro quindi che queste persone vengano certamente punite e che il ristoratore possa tornare a svolgere il suo lavoro in totale tranquillità. Solidarietà quindi da parte mia e della Lega Jesi a Lino ed un augurio di pronta guarigione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2018 alle 18:53 sul giornale del 13 agosto 2018 - 2266 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aXtW





logoEV
logoEV