Quantcast

Calcio: per la Jesina un bel pareggio al Tubaldi di Recanati alla prima di campionato

3' di lettura 16/09/2018 - Inizia il campionato di serie D. Jesina ancora di scena a Recanati, tre settimane dopo la vittoria di Coppa ai calci di rigore. Anche stavolta esce a testa alta dal confronto, conquistando un bel pareggio, contro una delle formazioni meglio attrezzate del campionato.

La squadra di Ciampelli dimostra ancora le sue qualità, giocando una gara attenta, nella quale correrà, in definitiva, pochi rischi, rete del pareggio a parte.

"Non si può prendere un gol dopo 33", per di più con il calcio d'inizio a favore" dichiarerà a fine partita il tecnico jesino: sarà l'unica vera disattenzione dell'intera partita.

Inizio di primo tempo di marca giallorossa: la squadra di Alessandrini prova subito a imporre il proprio gioco.

Il primo pericolo per la squadra jesina nasce però solo da un calcio di punizione, al 9'. Se ne incarica l'ex Borrelli, il portiere David respinge a pugni uniti la conclusione centrale ma potente.

Al 18' ancora Dadiv protagonista, deviando in tuffo, in calcio d'angolo, il diagonale insidioso di Marchetti.

A metà del tempo la Jesina acquista coraggio e riesce decisamente a prendere le misure sulla squadra avversaria. Comincia anche a rendersi pericolosa.

Al 22' Pierandrei serve un bel pallone a Trudo, che dopo averlo difeso bene lascia partire una conclusione spedita in calcio d'angolo da Sprecacè.

In due occasione al 32' e al 33' i leoncelli si rendono pericolosi, prima con Ricci che sciupa malamente un passaggio di Trudo sparando alto, poi con una bella azione nata ancora dai piedi di Trudo. Ed è proprio l'azione che porta la Jesina in vantaggio. Trudo aggira un difensore, lascia partire un cross preciso per la testa di Pierandrei che manda la palla a fil di palo. Il portiere di casa salva con una prodezza, ma Magnanelli ribatte in rete. 0-1!

La ripresa comincia male per la Jesina, dopo soli 33" la difesa si fa trovare impreparata. Scambio Marchetti, Pera, di quest'ultimo il diagonale, troppo angolato per David, che si infila a fior di palo. 1-1!

La rete del pareggio sembra galvanizzare la Recanatese, che prova ad avanzare il proprio baricentro; la Jesina ha il merito di non farsi mettere sotto assedio e gestire la partita senza eccessivi patemi.

Al 24' ci prova Borrelli dal limite, il leoncello Fracassini è sulla traiettoria e sfiora la palla, con la testa, quel tanto che basta per modificarne la traiettoria. La sfera si stampa sulla traversa, David con le mani blocca e sventa il pericolo.

Al 28' Palmieri lascia partire un rasoterra insidioso, ma David si allunga e manda in calcio d'angolo.

Ultima occasione del match a favore della Jesina, al 31': calcio di punizione di Magnanelli,Fracassini colpisce al volo, mandando però sul fondo, prendendosi, nella sua gara di esordio con la Jesina, la sua dose di applausi dal numeroso pubblico accorso a Recanati.

RECANATESE-JESINA 1-1

Recanatese: Sprecace', Dodi (41' st Monti), Mataloni, Lunardini, Nodari, Rutjens, Pera, Borrelli, Sivilla (20' st Palmieri), Olivieri, Marchetti (37' st Raparo). All. Alessandrini.

Jesina: David, Kouadio, Martedì, Riccio, Nonni, Ceccuzzi, Trudo (35' st Cameruccio), Magnanelli, Pierandrei (29' st Capone), Yabrè (9' st Bordo), Ricci (21' st Fracassini). All. Ciampelli.

Arbitro: Castellone di Napoli.

Reti: 33' pt Magnanelli, 33" st Pera

Ammoniti: 20' pt Magnanelli, 33' Ceccuzzi, 18' st Dodi, 34' st Olivieri

Note: spettatori un migliaio circa, con folta rappresentanza jesina; clima umido e afoso. La Jesina veste la nuova maglia con il logo dello sponsor Santarelli.

Calci d'angolo: 7-2






Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2018 alle 14:45 sul giornale del 17 settembre 2018 - 2658 letture

In questo articolo si parla di sport, Jesina, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aYqc





logoEV