Quantcast

La Lega contro la possibile apertura di una Moschea

1' di lettura 17/11/2018 - Sabato 17 novembre il coordinamento della Lega di Jesi ha organizzato una conferenza stampa presso i Caffè Imperiale, Piazza della Repubblica con oggetto la probabile apertura in città di una seconda Moschea o Centro di Cultura Islamico.

Sono intervenuti l’Onorevole Deputato Tullio Patassini, Il Consigliere Regionale Sandro Zaffiri, Il Commissario Provinciale Milco Mariani, Il Coordinatore della lega di Fabriano Luigi Argalia ed altri rappresentanti della Lega.

A questa erigenda Moschea, o Centro Culturale Islamico, nella zona industriale di Jesi, la Lega dice No per molteplici motivi:

• L’ Islam non ha mai sottoscritto intese con lo Stato Italiano né conosciamo i loro statuti

• La Sharia, ossia la legge islamica, è in totale contrasto con le nostre leggi perché viola i diritti umani, civili e penali

• Le Moschee non sono solo luoghi di culto, come le Chiese, ma di aggregazione della comunità islamica, che di fatto si integra sempre meno con la nostra cultura

• Nelle Moschee si pratica l’indottrinamento all’ideologia, che si basa sulla divisione dell’umanità in due blocchi: i musulmani e i miscredenti questi ultimi devono essere sottomessi o sconfitti. L’Islam di fatto legittima l’odio, la violenza e la morte dei miscredenti

• Non di rado le Moschee hanno ospitato elementi radicali, poi arrestati ed espulsi

In ogni caso la cittadinanza deve essere puntualmente informata prima di procedere a qualsiasi progetto. La Lega sarà costantemente presente sul territorio a disposizione dei cittadini, e vigilerà attentamente.


dalla Lega per Salvini
Coordinamento Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2018 alle 23:58 sul giornale del 19 novembre 2018 - 1845 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, lega per salvini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1vo





logoEV
logoEV