Maiolati: ordine del giorno su appalti opere pubbliche respinto, Innovazione e Responsabilità 'Occasione persa'

03/01/2019 - Il capogruppo Cursi: "Questa giunta uscente non cambia mai, zero in propensione al dialogo e dieci in supponente presunzione!”.

Nell’ ultimo consiglio comunale abbiamo proposto un ordine del giorno che, partendo dall’ ormai imminente scadenza della legislatura, dalla constatazione che la maggioranza vincitrice delle lezioni non esiste più e con l’ obiettivo di contribuire a creare i presupposti per un clima politico più tranquillo durante la fase di formazione dei programmi, delle liste e della campagna elettorale, invitava tutto il consiglio comunale a convergere sull’ opportunità di non procedere all’ affidamento dei lavori di opere pubbliche come la mega-palestra, il nuovo cimitero e la seconda riprofilatura della discarica.
Opere importanti, sulle quali rimane una forte divergenza di opinioni sia in consiglio comunale che fra i cittadini, che hanno fra l’ altro contribuito anche alla rottura politica nella maggioranza. Una proposta di buon senso che se da un lato lasciava impregiudicata la possibilità di portare avanti tutte le altre fasi preliminari e poco onerose degli iter autorizzativi, dall’ altro rimetteva al giudizio dei cittadini queste scelte strategiche, comunque molto controverse, senza significative perdite di tempo, vista l’ imminenza del voto e l’ attuale stato di avanzamento delle procedure.

Ma dalle parti del Sindaco e della Giunta uscenti il buon senso politico ed istituzionale non è di casa, tant’ è che il Sindaco, ancor prima che i gruppi consiliari si esprimessero, si è premurato di stoppare ogni spiraglio di dialogo dicendo che l’ ordine del giorno per Lui era da respingere.
Il gruppo PD ed indipendenti si è immediatamente accodato con toni apparsi a volte anche spocchiosi. Gli altri gruppi consiliari M5S e Sinistra Unita invece hanno condiviso l’ Ordine del giorno; di questo ne prendiamo atto con soddisfazione e confermiamo la disponibilità a proseguire un confronto costruttivo nell’ interesse dei cittadini e della comunità della Vallesina.

Ci rammarichiamo che da parte dell’ attuale “esigua” (7 a sei compreso il Sindaco) maggioranza, non si sia compreso il valore istituzionale della proposta e l’ opportunità che essa dava di valorizzare il pensiero dei cittadini. Speriamo che il nuovo anno porti consiglio, perché per affrontare le difficilissime sfide che attendono la nostra comunità servono ampie convergenze, senso istituzionale e vedute di ampio respiro.


da Innovazione e Responsabilità
Gruppo consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2019 alle 19:46 sul giornale del 04 gennaio 2019 - 608 letture

In questo articolo si parla di attualità, Maiolati Spontini, innovazione e responsabilità, gruppo consiliare Innovazione e Responsabilità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2YP