Morro d'Alba: tenta di uccidersi col gas di scarico, salvato dai carabinieri

carabinieri 18/01/2019 - Solo l'intervento provvidenziale e tempestivo dei carabinieri ha scongiurato il peggio.

Un 54enne è stato salvato dai Carabinieri mentre tentava di suicidarsi. Nel primo pomeriggio di giovedì, un conoscente dell'uomo, si rivolgeva ai Carabinieri di Morro d’Alba preoccupato per l'amico che dopo avergli detto di volersi uccidere aveva fatto perdere le sue tracce.

La Compagnia Carabinieri di Jesi, attraverso un’attenta analisi delle informazione raccolte, tracciava un’area precisa dove poteva trovarsi lo scomparso e, con tutte le pattuglie a sua disposizione, avviava immediate ricerche in tutte le strade, principali e non.

Poche ore dopo, i militari dell’Aliquota Radiomobile, trovavano il furgone acceso, del 54enne cercato, con esso all’interno in fin di vita e privo di conoscenza, con il dotto di scappamento collegato, attraverso un tubo di gomma, all’interno dell’abitacolo.

Gli operanti, nelle more dell’arrivo dei soccorsi del 118, tentavano di rianimarlo. I sanitari, intervenuti sul posto, riuscivano a salvarlo e a fargli riprendere conoscenza riferendo che, se fosse stato rintracciato alcuni istanti dopo, non ce l’avrebbe fatta. L’uomo, tutt’ora ricoverato presso il Pronto Soccorso di Jesi, è fuori pericolo.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2019 alle 11:06 sul giornale del 19 gennaio 2019 - 3843 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3oF