L'Opera "Il colore del sole" al Pergolesi e al Cucinelli di Solomeo in Umbria: un anno di collaborazioni nazionali e internazionali

21/01/2019 - Lirica dal Teatro Pergolesi di Jesi al Teatro Cucinelli di Solomeo in Umbria: il 27 gennaio in scena l’opera contemporanea “Il colore del sole” di Lucio Gregoretti ispirato alla figura del Caravaggio e a un testo di Andrea Camilleri.

Un’opera lirica contemporanea, nata al Teatro Pergolesi di Jesi e prodotta dalla Fondazione Pergolesi Spontini andrà in scena in forma di recital domenica 27 gennaio 2019 alle ore 18 al Teatro Cucinelli di Solomeo, il teatro fondato dallo stilista Cucinelli nel borgo medievale umbro e gestito dalla Fondazione Cucinelli. Si tratta de “Il colore del sole” del compositore Lucio Gregoretti, opera in un atto liberamente tratta dal romanzo omonimo di Andrea Camilleri, andata in scena in prima esecuzione assoluta a Jesi nel settembre 2017 nell’ambito del Festival Pergolesi Spontini e di seguito rappresentata, sempre con grande successo, al Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” di Modena. Il viaggio del “Colore del sole” continua a Solomeo nell’ambito della stagione musicale del Teatro Cucinelli curata dalla Fondazione Cucinelli in collaborazione con gli Amici della Musica di Perugia.

“Il colore del sole” è un’opera in un atto per attore, soli, coro e ensemble strumentale; regia, drammaturgia e video sono affidate a Cristian Taraborelli, alla guida dell’Ensemble Roma Sinfonietta, il direttore è Gabriele Bonolis. Nel ruolo di Caravaggio è Massimo Odierna, nella compagnia di canto sono Cristina Neri, Anastasia Pirogova, Daniele Adriani, Davide Procaccini, Claudia Nicole Calabrese, Natsuko Kita, Jaime Canto Navarro, Carlo Feola. La produzione è firmata dalla Fondazione Pergolesi Spontini e dal Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” di Modena con il sostegno di Errebian, in collaborazione con Ensemble Roma Sinfonietta e Accademia d’Arte Lirica di Osimo.

Il diario di Caravaggio, eccellente falso d’autore nato dalla penna di Camilleri, viene riletto in una partitura moderna in cui i modelli della tradizione restano presenti e dichiarati. La figura del pittore, costantemente in bilico tra il sublime della sua arte e il tormento quasi ferale delle sue pulsioni, è al centro di un’opera a sua volta in bilico tra la voce parlata del melologo e il canto – ora polifonico, ora solistico – portatore degli “affetti” della complessa anima caravaggesca, ma anche estensione espressiva dell’ensemble strumentale.

L’evento è un segnale importante della qualità della produzione lirica della Fondazione Pergolesi Spontini, nell’unione tra ricerca musicologica, creatività, alto livello delle maestranze tecniche al lavoro nel Laboratorio Scenografico e nella Sartoria del Teatro Pergolesi. Nel corso del 2018, sono andate in scena su palcoscenici nazionali e internazionali le produzioni jesine “Adelson e Salvini” di Bellini al Teatro Massimo “V. Bellini” di Catania, una nuova “Madama Butterfly” di Puccini al Romanian National Opera di Cluj-Napoca (che sarà poi in scena nel 2019 nella stagione lirica di Jesi), “Lucia di Lammermoor” di Donizetti all’Opéra de Toulon in Francia, “La traviata” di Verdi al Turkish State Opera and Ballet di Istanbul e al Teatro Regio di Torino nell’allestimento proveniente dallo Sferisterio di Macerata e dalla Fondazione Pergolesi Spontini. Da ricordare, sempre per il 2018, la prima esecuzione in epoca moderna dell’opera ritrovata di Gaspare Spontini “Le metamorfosi di Pasquale” a Venezia e a Jesi nella coproduzione con Fondazione Teatro La Fenice, le coproduzioni di “Rigoletto” di Verdi con i Teatri di Opera Lombardia, di “Trovatore” di Verdi con Fondazione Rete Lirica delle Marche e Teatro Marrucino di Chieti e di “Le nozze di Figaro” di Mozart con Teatri e Umanesimo Latino SpA Treviso e Teatro Comunale di Ferrara, la collaborazione in Belgio con i teatri di Anversa e Gent per il recital “A night at the opera”.

Per il 2019, il Teatro di Jesi è – tra l’altro - al lavoro su una nuova “Carmen” di Bizet nell’ambito di una coproduzione internazionale con Opéra-Théâtre de Metz Métropole, Opéra de Massy, Opéra Grand Avignon, Opéra de Reims et Centre lyrique Clermont Auvergne.

VIDEO DE “IL COLORE DEL SOLE”: https://www.youtube.com/watch?v=7e-Djxnabnc

INFO: Fondazione Pergolesi Spontini: tel. 0731 202944, www.fondazionepergolesispontini.com








Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 21-01-2019 alle 11:21 sul giornale del 22 gennaio 2019 - 450 letture

In questo articolo si parla di jesi, pubbliredazionale, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, umbria, opera lirica, il colore del sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3ts