Bcc Ostra Vetere incornicia il 2018 con numeri da record

04/03/2019 - Dr. Carbini, ci parli del bilancio appena chiuso

Abbiamo approvato in Consiglio di amministrazione un bilancio da incorniciare, l’esercizio 2018 sicuramente è il migliore nella quasi centenaria storia della nostra Banca. L’utile d’esercizio si attesta a 2,2 milioni, quasi il doppio dello scorso anno, che ha rappresentato il miglior risultato d’esercizio di sempre. Crescono le masse in misura significativa, aumentano Soci e Clienti, lo stato di solidità (CET1) si attesta ai livelli più alti, non solo regionali, le sofferenze diminuiscono dell’85%, praticamente una voce di bilancio insignificante!

In che modo il territorio e la collettività beneficiano di questo stato di salute ottimale della Banca ?
Premesso che la centralità della persona, caposaldo dell’idea cooperativa, assicura ai nostri Clienti prodotti pensati con serietà e offerti a condizioni eque, due aspetti tra gli altri, secondo me, vanno sottolineati: il primo è che la Banca non ha finalità di lucro, non distribuisce gli utili, ma questi sono totalmente reinvestiti sul territorio locale sotto forma di finanziamenti, contributi e beneficenza. Il secondo aspetto è la ricerca costante nel mantenere ad un profilo minimale i costi dei prodotti e servizi riservati alla nostra Clientela, senza chiedere in contropartita alcuna forma di partecipazione diretta (azioni) o indiretta (prestiti subordinati) al capitale sociale della Banca, spesso alla base dei dissesti di numerose realtà bancarie anche sul nostro territorio.

E più concretamente quale è il beneficio dei Clienti che operano con la Bcc di Ostra Vetere?
Sicuramente il fatto che da diversi anni non abbiamo inasprito i tassi e/o le commissioni applicate alla generalità dei Soci e Clienti della Banca, ricercando, al contempo, le soluzioni più opportune alle esigenze del momento. Le faccio due esempi recenti, uno per i privati, uno per le aziende. Il primo riguarda l’annosa questione del collocamento dei diamanti preso gli sportelli bancari. A tutt’oggi, sicuramente per quanto riguarda la Regione Marche, siamo l’unica Banca di Credito Cooperativo che ha assunto una policy finalizzata al ristoro totale per tutti i Clienti. La seconda riguarda una recente interpretazione della Banca d’Italia in merito alla legittimità della applicazione, da parte delle Banche, di commissioni su una specifica forma tecnica. La Bcc di Ostra Vetere non solo si è immediatamente adeguata, ma ha anche restituito quelle incassate negli ultimi 5 anni.

Presidente ci sono novità in cantiere?
Siamo convinti che informazione e consapevolezza saranno sempre più sinonimo di stabilità, facilità di accesso al credito alle migliori condizioni, continuità e prosperità, sia per i Clienti sia per la Banca stessa. E’ quindi importante fare formazione e cultura a tutti i nostri operatori, alle aziende , ai consulenti d’impresa, ma anche ai privati. Solo accrescendo le conoscenze si possono adottare per tempo gli strumenti adeguati per sostenere i propri piani di investimento e di sviluppo, assicurando continuità nel supporto finanziario alle aziende e quindi, di conseguenza, ai propri dipendenti. Da qui nasce la scelta di Bcc di Ostra Vetere di allestire una nuova aula formazione/convegni per circa 100 posti, presso la Sede sociale di Ostra Vetere; abbiamo già affidato l’incarico di Direttore dei lavori ad un professionista del luogo. Al momento, siamo in attesa di ricevere gli elaborati, auspicando la partecipazione entro il corrente mese di Marzo di professionisti e aziende del territorio per la realizzazione dell’opera.








Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 04-03-2019 alle 00:01 sul giornale del 05 marzo 2019 - 430 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, banca, bcc, pubbliredazionale, bcc ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4PE