Incidente in ospedale, lo scoppio di caldaia ferisce un operaio

26/03/2019 - Le dichiarazioni dell'Asur.

Nella giornata di martedi 26 marzo 2019, all’Ospedale di Jesi “Carlo Urbani”, si è verificato lo scoppio di una delle caldaie della Centrale.

La rottura del portellone ha colpito un operaio della ditta esterna che si trovava all’interno del locale per i lavori di manutenzione.

All’uomo, che ha riportato vari traumi, sono stati prestati i primi soccorsi su posto e poi, successivamente, tramite eliambulanza, è stato trasferito agli Ospedali Riuniti di Ancona dove è in prognosi riservata.

Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco, la Polizia, il Sindaco di Jesi, il Direttore Generale, Dr. Alessandro Marini, il Direttore Sanitario ASUR, Dr.ssa Storti e la dr.ssa Sonia Bacelli, Dirigente Medico del Carlo Urbani.

Il locale è stato sottoposto a sequestro per le indagini soltanto nella parte interessata dall’incidente; rimane comunque garantita la continuità del servizio.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2019 alle 18:01 sul giornale del 27 marzo 2019 - 3304 letture

In questo articolo si parla di sanità, cronaca, asur marche, Area vasta 2

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5Nj