Unione Media Vallesina: Polizia locale, operativa la nuova Jeep Renegade 4x4

16/04/2019 - “A breve una pattuglia in borghese contro deiezioni, rifiuti abbandonati e cellulari alla guida”.

È operativa la nuova auto acquistata dall’Unione dei Comuni, ad uso esclusivo dei servizi di Polizia Stradale. Si tratta di una JEEP Renegade 4WD che ha sostituito la vecchia Fiat Stilo.

La Polizia Locale, uno dei servizi in capo all’Unione dei Comuni della Media Vallesina, non ha più nel suo parco auto anche la Opel Vivaro, ormai vetusta, adibita da anni a ufficio mobile, perché ha allestito un altro mezzo, appunto la Jeep, “non solo nuovo ed efficiente – fa notare il comandante Giovanni Carloni – ma anche più adeguato a presidiare un territorio collinare come quello dei sei Comuni dell’Unione, ossia Maiolati Spontini, Castelplanio, Montecarotto, Poggio San Marcello, San Paolo di Jesi e Rosora”. Il nuovo mezzo è costato, compreso l’allestimento come Ufficio mobile, 30.000 euro, ma l’Unione potrà comunque fare economie perché, con un’auto in meno, diminuiranno i costi di gestione come quelli per le assicurazioni e le manutenzioni, fra l’altro di mezzi ormai vecchi.

La Polizia Locale potrà contare, quindi, su un ulteriore strumento di supporto all’azione di controllo, prevenzione e presidio del territorio. Ma ci sono anche altre novità in arrivo. “Ci stiamo attrezzando – spiega il vicepresidente e assessore alla Polizia Locale dell’Unione Sandro Barcaglioni – per organizzare una pattuglia in borghese, per effettuare più tempestivamente ed efficacemente controlli ed eventualmente azioni sanzionatorie contro chi utilizza il cellulare alla guida, chi non raccoglie le deiezioni dei cani ma anche contro i furbetti dei rifiuti. Controlli necessari per garantire una maggiore sicurezza e una migliore qualità della vita per tutta la comunità”.

L’assessore Barcaglioni ricorda come in questi anni di mandato siano state adottate diverse importanti misure, che vanno nella direzione della tutela dei cittadini e nell’attenzione alla qualità e all’efficacia del lavoro della Polizia locale. “Dalle nuove strumentazioni – ricorda Barcaglioni – come il Targa System, che consente l’identificazione anche dei mezzi non assicurati, non revisionati e rubati, fino alla stabilizzazione del personale. Dal 2018, infatti, l’organico di ruolo si è stabilizzato in sette unità, senza agenti a tempo determinato. Inoltre, da quest’anno sono state istituite forme di previdenza integrativa per il personale di Polizia locale, ai sensi dell’art. 208 del Codice della Strada. L’unico rammarico – confessa il vicepresidente – è quello di non aver ancora trovato una soluzione per il ricovero degli automezzi, sia della Polizia locale che della Protezione civile. Un aspetto, questo, su cui lavorerò ulteriormente, con l’obiettivo di risolverlo nella prossima, eventuale, legislatura”.


da Unione dei Comuni della Media Vallesina




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2019 alle 10:57 sul giornale del 17 aprile 2019 - 1286 letture

In questo articolo si parla di attualità, Vallesina, Comuni, unione dei comuni della media vallesina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6zP