Rifondazione scrive alla signora Ida di Fabriano, ultracentenaria in attesa di ecografia urgente

sanità ospedale 23/04/2019 - Carissima signora Ida abbiamo, come molti, seguito la sua vicenda grottesca e incredibile, non fosse il tema, la salute, potrebbe addirittura far sorridere. Invece questo intreccio tra stupide burocrazie ed un sistema sanitario pubblico disastrato, ha umiliato non solo Lei ma la tutta la nostra comunità regionale.

Abbiamo apprezzato molto la sua dignità e quella della sua famiglia che ha scelto la via più immediata della prestazione a pagamento senza accettare pelose solidarietà. Solo che lei come tante e tanti che di fronte alla necessità di una prestazione sanitaria sono costretti a “scegliere” questa via vengono pure derubati di un diritto importante e fondamentale , quello alla cura, che pure la nostra Costituzione sancisce.

Da alcune settimane il nostro partito insieme ad alcune associazioni ha iniziato una campagna d’informazione e di iniziativa perché come la legge dispone, in casi come questi ( di tempi lunghi ) chi è costretto a ricorrere a prestazioni a pagamento, può richiedere di essere rimborsato. Saremmo felici, se lo vorrà, di consegnarle i moduli necessari e prestarle l’assistenza legale per questa azione, non si tratta solo di recuperare un po’ di denaro ma di difendere un diritto. La sua fierezza , la grande dignità della sua famiglia possono essere un esempio per molti e un contributo a cambiare in meglio il nostro sistema sanitario.

Comunque, un abbraccio e l’augurio di poter continuare ancora per tanto tempo la sua vita in salute e serenità.


da Partito della Rifondazione Comunista
Federazione di Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2019 alle 17:09 sul giornale del 24 aprile 2019 - 2556 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, fabriano, ecografia, Partito della Rifondazione Comunista-Federazione di Ancona, ida

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6MR