Quantcast

Sanità Area Vasta 2: UIL FPL, “Non c’è mai fine al peggio”

sanità 2' di lettura 30/05/2019 - La UIL FPL dell’Area Vasta n.2 apprende con stupore delle dimissioni del nuovo Direttore dell’Area Vasta n.2, insediatosi appena un mese fa e più precisamente il 21 Aprile 2019, lasciando ancora una volta l’Area Vasta n. 2 priva del “proprio capitano” con tutte le gravità e difficoltà presenti nella medesima.

Occorre precisare che senza incremento del tetto di spesa sul costo del personale dell’Area Vasta n. 2, che la Direzione ASUR e la Direzione dell’Area Vasta n.2 dovrebbero operare, e che più volte abbiamo chiesto nei tavoli istituzionali all’uopo dedicati per garantire i servizi ospedalieri e territoriali dell’Area Vasta n.2, le criticità presenti non potranno essere risolte.

Come UIL FPL prendiamo atto delle proroghe dei contratti a tempo determinato del personale sanitario dell’Area vasta 2 in scadenza a far data del 15 giugno 2019 che corrispondono an.300 unità, proroghe che potrebbero garantire le ferie estive del personale dipendente, ma che a nostro avviso risultano essere insufficienti per garantire i servizi, sia ospedalieri che territoriali, ai cittadini.

Altra questione da rilevare e censurare da parte della UIL FPL è quella che la Direzione di Area Vasta 2, con atto unilaterale, ha deliberato con determina n. 281/AV2 del 27/05/2018, e relativo allegato, ad oggetto: Regolamento per il conferimento, la valutazione e la revoca degli incarichi di funzione (art 14 e seg CCNL 21/05/2018 Area Comparto) NON rispettosa dell’art 5 del Contratto Collettivo Nazionale del 21/05/2018 nel quale è espressamente previsto al comma 3 lett. d) di detto articolo che le Aziende DEBBONO, in sede di contrattazione collettiva integrativa, attivare con la RSU di Area vasta 2 e le OO. SS. sindacali, il confronto “sui criteri per il conferimento degli incarichi di funzione, ai fini dell’attribuzione della relativa indennità”.

Da parte nostra continuiamo a chiedere alla ASUR e alla Direzione di Area Vasta n.2 di adottare politiche assunzionali del personale al fine di coprire tutte le cessazioni di personale a vario titolo (pensionamenti vari, assunzioni incarichi a tempo in/determinato presso altre Aziende e presso altre Regioni) onde evitare la chiusura e/o privatizzazioni di servizi sanitari e strutture, con gravi svantaggi per i cittadini tutti.

Pertanto come UIL FPL saremo vigili e attenti sia sulla questione del personale ma e soprattutto in relazione alla tenuta di servizi dell’ Area Vasta 2, a difesa di tutti gli operatori sanitari e cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2019 alle 12:21 sul giornale del 31 maggio 2019 - 1245 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, uil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a76y