Quantcast

Il Codacons sul Decreto Risparmiatori: "Verso il rimborso del 100 per cento"

1' di lettura 05/06/2019 - Mercoledì una delegazione del Codacons guidata dall Avv. Franco Conte (Codacons Veneto), Avv. Gianluca Di Ascienzo (Codacons Roma) e Avv. Simone Guazzarotti (Codacons Marche) ha incontrato i capigruppo delle principali forze politiche, sia di maggioranza che di opposizione, per sollecitare la pronta conversione del decreto e l accoglimento degli emendamenti presentati dal Codacons, unitamente ad altre associazioni consumatori.

Il Codacons difende il principio secondo cui se un risparmiatore è stato vittima di una vendita fraudolenta o disinformata debba avere necessariamente il diritto a ottenere un ristoro danni del 100 per cento della perdita subita. Il 30 per cento massivo, per tutti, deve essere solo inteso solo come un acconto, come una misura minima. Ma deve essere data a tutti la possibilità di dimostrare, tramite accesso a un competente arbitrato, che abbia subito una vendita fraudolenta o disinformata.

Si tratta di un principio di giustizia che non può essere denegato. Oggi, all esito di un confronto con le parti politiche, il Governo, nella persona del sottosegretario al MEF Villarosa, a dichiarato l impegno del Governo di esaminare attentamente tutti gli emendamenti presentati dal Codacons, con particolare riguardo all introduzione dell arbitrato per ottenere il ristoro integrale del danno. Ciò ovviamente fermo restando il ristoro minimo del 30 per cento previsto nel decreto per tutti gli azionisti. Si sta pertanto consolidando la possibilità che il Governo aggiunga questa possibilità. La prossima settimana la commissione della Camera prenderà in esame gli emendamenti.

Presidente Codacons Marche Avv. Simone Guazzarotti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2019 alle 17:08 sul giornale del 06 giugno 2019 - 1367 letture

In questo articolo si parla di attualità, Consumatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a8h8





logoEV