Quantcast

Calcio: Jesina, presentato lo staff tecnico

3' di lettura 02/07/2019 - Dopo tanta incertezza è arrivata un po’ di chiarezza e, in netto ritardo, rispetto alle aspettative della piazza, è finalmente arrivato il momento del “pronti, via!”. Si aspettava la fatidica data del 1 luglio, che rappresentava l’inizio formale della nuova stagione e così è stato, ma ancora la Jesina ha l’aspetto di un cantiere aperto.

Alla presenza del presidente Mosconi, di Giancarlo Chiariotti confermato responsabile dell’area amministrativa-finanziaria, col quale non era mai stata ufficializzata in precedenza la prosecuzione del rapporto, sono stati presentati i componenti dello staff tecnico.

Il ruolo di allenatore è stato affidato al fanese Oscar Manuelli, nome non certo altisonante, sul quale però si è deciso di puntare per una evidente voglia di fare e di crescere. Nel suo curriculum la propensione a lavorare con i giovani, uno degli obiettivi principali dichiarati dalla società.

Direttore sportivo sarà Maurizio Gagliardini che presto dovrebbe comunicare i componenti della rosa della squadra per il campionato 2019/2020: bocche ancora cucite, anche se, per quello che si è capito, la squadra dovrebbe essere già in fase di definizione. Potrebbero però esserci partenze eccellenti, già ufficiale quella di Bordo, che, dopo l’ottimo campionato, ha trovato una meritata collocazione nell’ambizioso Matelica.

A completare l’organigramma dello staff tecnico, Stefano Micozzi, direttore generale con delega al settore giovanile e Gianni Giampaoletti, club manager: una figura nuova, che dovrà essere elemento di raccordo tra le varie figure della società.

È stato confermato anche il supporto del main sponsor Santarelli.

«Una bella squadra motivata e con voglia di far bene – ha dichiarato il presidente Mosconi - ciascuno con un ruolo ben definito.

Il primo pensiero va a Gianfranco Amici che la scorsa stagione si era fatto carico di tutti gli oneri. Lo ringrazio ancora una volta per quanto ha dato, per quello che mi ha insegnato e mi auguro di averlo al mio fianco al Carotti per tifare insieme la Jesina.

Abbiamo obiettivi chiari: un campionato degno del prestigio della storia leoncella, un’attenzione particolare ai giovani, sia per la prima squadra che per il settore giovanile, l’apertura nel ricercare nuovi partner che possano condividere questo nostro progetto».

Mosconi ha confermato che è sua intenzione incontrare i tifosi giovedì 4 luglio alle 18, per illustrare i programmi e le prospettive della Jesina. A nostro avviso dovrà mettere tanta buona volontà, perché probabilmente è stato il pubblico a soffrire maggiormente le recenti incertezze, circa il futuro: va comunque riconosciuta a Mosconi ogni buona intenzione. Ma senza notizie certe sulla rosa dei giocatori, le incertezze riguardo la composizione degli staff tecnico e societario, la partenza di Ciampelli che probabilmente non ha avuto proposte concrete per rimanere, dopo il lungo tira e molla con Amici e Cerioni, quest’ultimo costretto perfino a convocare una conferenza stampa, qualcuno sui social ha già manifestato perplessità e malumori.

Nella foto (fonte pagina Facebook Jesina calcio): da sinistra Omar Manuelli, Gianfilippo Mosconi, Gianni Giampaoletti e Maurizio Gagliardini






Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2019 alle 07:45 sul giornale del 03 luglio 2019 - 2440 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a9bh





logoEV
logoEV