Lotta a immigrazione clandestina, pakistano irregolare a Chiaravalle

1' di lettura 18/08/2019 -

Nel corso della giornata di venerdì 16 agosto 2019, in tutta la provincia di Ancona, i Carabinieri del Comando Provinciale hanno effettuato dei controlli straordinari con particolare riferimento alle strutture ricettive, di telefonia e servizi internet, quali phone center, call center e internet point, oltre che money transfer per verificare anche anomali movimenti di denaro.

I controlli hanno riguardato, altresì, luoghi di aggregazione varia tra cui stazioni ferroviarie e le linee di trasporto pubblico. L’operazione è stata finalizzata ad accertare eventuali violazioni penali e amministrative nello specifico settore oltre che ad identificare tutti gli avventori anche per verificare la regolare presenza degli stranieri sul territorio nazionale.

Sono stati impiegati 130 militari, e controllati 85 obiettivi, 277 mezzi di trasporto ed identificate 535 persone.

A Chiaravalle i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto al controllo nel centro abitato di due cittadini pachistani. Il primo, regolare sul territorio nazionale, veniva denunciato perché sprovvisto di documenti ex art. 6 de D. Lvo 286/1998, Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”; il secondo, privo di documenti di identificazione, perché destinatario di un provvedimento di rifiuto di rilascio del provvedimento di soggiorno ed irregolare ex art. 10 bis del citato Decreto Legislativo.

A quest’ultimo veniva poi notificato l’ordine di lasciare il territorio nazionale emesso dall’Ufficio Stranieri di Ancona entro sette giorni dalla data del controllo.






Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2019 alle 02:11 sul giornale del 19 agosto 2019 - 596 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0MD





logoEV