Maiolati: M5S e Percorso Civico rispondono "L'arte di intortare"

3' di lettura 13/09/2019 - La risposta di M5S e Percorso Civico di Maiolati alla replica del sindaco Consoli.

Per il sindaco Consoli la richiesta di procedere alla formazione delle Commissioni consiliari, dopo ben 4 mesi dall’insediamento dell’amministrazione, e la richiesta di convocazione di un’assemblea pubblica, per discutere con i cittadini delle problematiche scaturite dall’accoglimento della scuola media di Pianello nel nostro campus scolastico, non rappresentano la normale attività istituzionale dei consiglieri di minoranza, bensì “un attacco”! Bel concetto di ruoli e rapporti tra le rappresentanze istituzionali! Forse, sarebbe il caso di fare un rapido ripasso dello statuto dell’ente...

Che sia stata una vicenda chiara, alla luce del sole, non ci sembra affatto: quando uscì la notizia sulla stampa ad opera dell’assessore all’istruzione di Monte Roberto, a seguito dell’assemblea pubblica organizzata da quel Comune, qui da noi erano completamente all’oscuro le famiglie degli alunni, le insegnanti e i consiglieri comunali. Perciò, sindaco Consoli, bene il “percorso condiviso” con le amministrazioni degli altri comuni, il Consiglio d’Istituto e le Dirigenti scolastiche (a cose fatte), ma un minimo di condivisione con i tuoi consiglieri, con la tua cittadinanza, in un’assemblea pubblica, no eh?! Anche la riunione con i genitori fatta il 13 settembre è il frutto di questo iter “poco chiaro e fumoso”. Ma si possono chiamare i genitori e sentire i loro pareri con l’imminente inizio delle lezioni?!

E non dire bugie, rigirando la frittata a tuo comodo! Nessuno contesta il pagamento da parte dei tre comuni di un indennizzo per l’uso dei locali del nostro plesso, avevamo solamente fatto notare che il canone di affitto, rispetto al rimborso delle utenze, appare sproporzionato, in considerazione che la vostra solidarietà, sbandierata in tutti i comunicati era stato l’unico motore dell’accoglienza. Riguardo all’altra bugia (in 6 righe ne hai dette 2), è proprio la delibera di Giunta (in cui tu eri assente) che ti smentisce: i cittadini del nostro Comune non si faranno carico nemmeno di un centesimo del costo delle utenze dei locali utilizzati dalla Scuola media di Pianello, e tu lo sai, perché tutti gli oneri delle utenze dell’I.C Pascoli stanno nei 20.500 euro richiesti, a copertura di tutte le spese. La nostra osservazione riguardava i 30.600 euro del canone che confluiranno nelle casse comunali al netto delle spese per le utenze. Perché non avete pensato a reinvestire i soldi del canone nelle attività extrascolastiche per gli studenti? Considerato anche che sono senza laboratori? E non diteci che lo state valutando, perché se così fosse potevate inserire la previsione nella delibera di giunta connessa o nel vostro comunicato stampa che voi utilizzate come unico veicolo di informazione con la cittadinanza.

Infine, prendi nota, ti ricordiamo che ancora non hai risposto all’istanza di convocazione di un’assemblea pubblica che, formalmente, ti abbiamo presentato il 22 agosto u.s.! Anche dovessi rispondere negativamente, almeno rispetta la normativa ed il regolamento disciplinante le prerogative dei consiglieri comunali.


da Movimento 5 Stelle Maiolati Spontini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2019 alle 15:04 sul giornale del 14 settembre 2019 - 90 letture

In questo articolo si parla di attualità, Maiolati Spontini, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baC5