Quantcast

Social Opera al Pergolesi con una Carmen a modo nostro: il melodramma entra nel mondo della scuola e della disabilità

3' di lettura 25/09/2019 - Con “Banco di scena” e “Opera H” il melodramma entra nel mondo della scuola, della disabilità e del disagio sociale. Venerdì 27 settembre debutta al Teatro Pergolesi di Jesi lo spettacolo “Carmen, dove sono le emozioni” per il XIX Festival Pergolesi Spontini.

Venerdì 27 settembre ore 21 debutta al Teatro Pergolesi di Jesi per il XIX Festival Pergolesi Spontini il nuovo Social Opera della Fondazione Pergolesi Spontini, uno spettacolo in cui l’opera lirica incontra il mondo dell’educazione e della disabilità (ingresso 1 euro).

Lo spettacolo, dal titolo “Carmen, dove sono le emozioni”, è ispirato all’opera Carmen di Bizet e vede in scena la compagnia OperaH, un gruppo di dieci persone con disabilità fisica/intellettiva, sul palcoscenico al termine del laboratorio teatrale condotto dal regista Gianfranco Frelli, e da Sara Lippi esperta di espressività corporea. L’iniziativa, realizzata con il contributo di A.S.P. Ambito 9 – Comune di Jesi ed in collaborazione con UMEA Unità Multidisciplinare Età Adulta ASUR MARCHE AV2- JESI, COOSS Marche, Teatrococuje.it, Rugby Jesi 70 , Nuovo Spazio Studio Danza, coinvolge in maniera attiva anche gli studenti delle scuole partecipanti al progetto di Alternanza Scuola-Lavoro “Banco di scena” nato da una idea di Massimo Ippoliti, titolare della cattedra di discipline plastiche presso il Liceo artistico “Mannucci”, e di Paolo F. Appignanesi, responsabile produzione della Fondazione Pergolesi Spontini. Nella messa in scena al Teatro Pergolesi, gli studenti del Liceo Artistico “E. Mannucci” si occupano dell’ideazione, realizzazione e montaggio delle scenografie, gli studenti dell’I.I.S. “Marconi Pieralisi” realizzano costumi e light design, gli studenti del Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” collaborano alla regia e realizzano un piano di comunicazione per la promozione dell’evento.

“Banco di scena” e “Opera H” sono due delle numerose attività del progetto “Social Opera” della Fondazione Pergolesi Spontini, un percorso che da anni promuove il melodramma nel mondo della scuola, della disabilità e del disagio sociale di Jesi e della Vallesina. Social Opera 2019 è un progetto sostenuto da Fondo di Beneficenza Intesa San Paolo e Caterpillar Hydraulics Italia Srl.

“Banco di scena” è un innovativo progetto di Alternanza Scuola-Lavoro destinato ai ragazzi del terzo e del quarto anno delle scuole della città. Organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini in collaborazione con i tre Istituti, il progetto prevede l’attivazione di quattro corsi di formazione paralleli: in scenografia e scenotecnica per i ragazzi dell’Artistico, in sartoria teatrale per gli studenti dell’indirizzo “Moda” e in illuminotecnica per gli studenti dell’indirizzo “Elettronica” del “Pieralisi Marconi”, e in drammaturgia, regia e comunicazione per gli allievi del Classico. Il progetto si propone di offrire agli studenti opportunità formative di alto e qualificato profilo volte a valorizzare il curriculum scolastico, offrendo un orientamento per le scelte in campo universitario e l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. I quattro corsi si sviluppano in lezioni teoriche e pratiche al Teatro Pergolesi, nel Laboratorio Scenografico della Fondazione e nella Sartoria Teatrale dello stesso Teatro. Le lezioni sono tenute da maestranze tecniche e qualificati operatori della Fondazione e del territorio. Al termine del percorso formativo, i ragazzi collaborano alla messa in scena dello spettacolo “Carmen, dove sono le emozioni”.

“Banco di scena” nasce nel 2014 come corso di formazione in scenografia teatrale e scenotecnica per gli studenti del Liceo Artistico di Jesi. Il successo di questa esperienza ha indirizzato la Fondazione ad estendere i corsi di formazione, coinvolgendo l’intera filiera produttiva del Teatro Pergolesi, dall’ideazione ed organizzazione dello spettacolo fino alla sua realizzazione finale. Nel 2018, sono così entrate a far parte del progetto per la prima volta Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” e I.I.S. “Marconi Pieralisi” di Jesi, con apposite convenzioni triennali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2019 alle 10:30 sul giornale del 26 settembre 2019 - 472 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/baW2





logoEV
logoEV