<| /yobee 2>

Baldelli (vicepresidente Anci): "No alla proposta di Rapa di distruggere la ferrovia Pergola Fabriano"

2' di lettura 17/10/2019 - Francesco Baldelli, vicepresidente nazionale Anci e responsabile nazionale autonomie locali di FdI, ribatte in maniera puntuale al consigliere regionale di maggioranza Boris Rapa che propone la trasformazione della linea ferroviaria Pergola-Fabriano in pista ciclabile. “Rapa vorrebbe trasformare l’entroterra, privandolo di ospedali e infrastrutture, in un parco giochi dove venirsi a divertire la domenica. Se lo scordi!”.

Ma chi è questo Rapa, - prosegue Baldelli - consigliere regionale di Uniti per le Marche, che chiede la dismissione della linea ferroviaria Pergola-Fabriano? Non sarà mica lo stesso consigliere che abita a Fano e che ha assistito silenzioso, in questi 5 anni di legislatura regionale, allo smantellamento degli ospedali del nostro territorio compreso quello della sua città a favore dell’ospedale unico nel quartiere di Muraglia di Pesaro? Non sarà lo stesso che sta assistendo in silenzio allo scempio naturalistico che i suoi amici stanno perpetrando a danno del comprensorio del Monte Catria dietro un finanziamento milionario erogato dalla stessa regione di cui lui è un rappresentante?

Non sarà lo stesso che ha assistito all’abbandono della quasi totalità delle strade interne della nostra provincia? Sì proprio lui! Boris Rapa, consigliere regionale che in cinque anni di legislatura si è contraddistinto per un dolce far nulla e, ora, a sei mesi dalla scadenza elettorale va a caccia di voti con proposte non solo contrarie al buon senso ma che danneggerebbero irrimediabilmente Pergola e tutta la fascia interna della regione che va dalla provincia di Pesaro a quella di Ascoli.

Qualcuno spieghi a Rapa che la linea ferroviaria Pergola-Fabriano e la sua integrazione con la tratta Civitanova-Macerata-Fabriano, è una opportunità e necessità infrastrutturale importantissima per tutta l’area Montana della nostra regione. Riattivare la tratta, come già più volte ribadito anche dal sottoscritto, significherebbe dare vita ad una superstrada ferrata interna, ad impatto ambientale zero, e sviluppare una politica di risparmio nel trasporto pubblico locale. Rapa, alla stregua di Ceriscioli, del PD e dei loro incompetenti rappresentanti locali, stanno sottraendo all’entroterra servizi strategici, assistenza ospedaliera, infrastrutture stradali e ferroviarie, per trasformarlo in riserva indiana, una sorta di parco giochi domenicale, con la complicità di tanti silenziosi amministratori del Pd.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2019 alle 09:54 sul giornale del 18 ottobre 2019 - 418 letture

In questo articolo si parla di politica, fratelli d'italia





logoEV