Quantcast

Lega: "Marciapiede pericoloso vicino alla ex Saffa"

1' di lettura 28/10/2019 - Mentre l'assessore Napolitano è intenta a progettare ciclabili inutili ed inutilizzate, in via Castelfidardo, proprio nella sua via, un pericolo incombe sui pedoni.

Infatti il marciapiede, scendendo dalle scalette della ex Saffa, si interrompe bruscamente, dopo l'ufficio affissioni, con un dislivello di ben 38 centimetri, senza alcuna segnalazione in proposito.

A rendere ancora più pericoloso il tutto, è una griglia, aperta per metà, che dovrebbe impedire alla sporcizia di finire nel canale di scolo. Chi percorre correttamente il marciapiede si accorge solo all'ultimo passo del dislivello che c'è, e della eventuale griglia aperta.

Se poi non se ne accorge, rischia di farsi molto male. Inoltre, appena sceso il marciapiede, c'è una pedana, su suolo pubblico, che dovrebbe facilitare l'accesso ad un garage privato, ugualmente pericolosa.

Senza dire poi, che, per un anziano, un passeggino o una carrozzina è impossibile scendere da una tale altezza.

Poiché la situazione è così da tempo immemore, ci chiediamo come mai nessuno abbia provveduto ad eliminare, o quantomeno a segnalare, un pericolo così evidente.

Pur rendendoci conto che, per l'assessore, le priorità siano altre, speriamo che, almeno questa volta, ripristini la corretta funzionalità del marciapiede, per evitare rovinose cadute.


dalla Lega per Salvini
Coordinamento Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2019 alle 22:07 sul giornale del 29 ottobre 2019 - 1245 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, lega per salvini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bcbJ





logoEV