Maiolati: recita alla Rodari, la posizione di rappresentanti, docenti e genitori

3' di lettura 17/11/2019 - "Solidarietà e sostegno alla nostra Dirigente", così i rappresentanti di classe della Scuola dell’Infanzia “G. Rodari” di Moie, la Componete Genitori del Consiglio di Istituto e la Componete Docenti del Consiglio di Istituto, che formano un comunicato congiunto.

Con questa comunicazione condivisa, vogliamo dimostrare la totale solidarietà, appoggio, stima e fiducia alla nostra Dirigente Patrizia Leoni.

Benché da poco più di due mesi insediata nel nostro Istituto, si è da subito distinta per l’impegno profuso nei confronti dei genitori e docenti, avviando una nuova modalità di collaborazione nel rapporto scuola/famiglie.

Sempre disponibile e presente, anche fuori degli orari scolastici, per la prima volta nel nostro Istituto ha attivato uno sportello di ricevimento anche nei plessi di Castelplanio/Poggio S.M., per garantire la sua presenza ed essere un punto di riferimento costante.

I fatti intervenuti rappresentano un duro colpo al cuore del nostro Istituto che contempla 1200 studenti, 3 Comuni, ed un corpo docente di elevato valore.

La Dirigente, insediata da quest’anno, ha intrapreso un percorso di contatto, forte presenza, professionalità e disponibilità che ha già visto le sue prime realizzazioni:

• istituendo il comitato genitori (da tempo richiesto e mai formalizzato con la precedente situazione di reggenza);

• promuovendo ERASMUS+ (valorizzando l’internazionalizzazione, rinunciando alla propria partenza e dando così la possibilità ad un maggior numero di insegnanti a partecipare per garantire una diffusa ricaduta tra gli studenti);

• introducendo l’insegnamento della lingua inglese a partire già dagli alunni di 3 anni (per la prima volta con il suo supporto didattico e la sua consulenza);

• dimostrando altissima attenzione alla sicurezza e promuovendo sin da subito dei corsi di aggiornamento per tutti gli insegnanti sia di 1° soccorso che anti-incendio;

• distinguendosi per la sua correttezza nello svolgimento della sua complessa funzione;

• valorizzando, data la sua competenza didattica, un piano dell’offerta formativa già ricco e articolato, e stimolando in tutto il corpo docente un alto profilo professionale.

Riteniamo la DS totalmente non responsabile dei fatti avvenuti che si sono verificati per vizi di comunicazione, azioni intraprese da un solo genitore (da cui ci dissociamo totalmente) che non ha rispettato le figure preposte (rappresentanti di classe, docenti e Dirigente) oltre all’iter istituzionale che la proposta stava seguendo e che non si era ancora concluso.

Vogliamo segnalare anche che la notizia è stata pubblicata dalla stampa senza che venisse preventivamente interpellata la DS la quale con equilibrio, lucidità e buon senso ha ristabilito immediatamente un clima inclusivo e dialogante, come deve essere in un istituto scolastico come il nostro aperto ed al servizio del territorio.

Auspichiamo, usando le parole di Maria Pia Veladiano, che sarà nostra ospite venerdì 22/11 grazie all’invito della nostra. DS “più parole per dirsi, più per capirsi”. “La nostra poverissima lingua d’oggi è la lingua del mercato […]. “noi-loro” “io-loro” “la lingua povera e duale prepara la guerra perché costringe a stare di qua o di la … meno parole vuol dire meno pensiero. Bisogna amare le parole per coltivare un possibile piccolo nostro paradiso in cui la realtà sia migliore” (Maria Pia Veladiano - Parole di Scuola)

Moie, lì 16/11/2019

Firmato: i rappresentanti di classe della Scuola dell’Infanzia “G. Rodari” di Moie, la Componete Genitori del Consiglio di Istituto, la Componete Docenti del Consiglio di Istituto






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2019 alle 09:05 sul giornale del 18 novembre 2019 - 671 letture

In questo articolo si parla di attualità, moie, Maiolati Spontini, lettera, scuola dell'infanzia rodari, recita di natale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcTU