Jesi in Rima: a proposito di sicurezza stradale, "Guida scandalosa"

1' di lettura 09/01/2020 - Una poesia in rima di Marinella Cimarelli per denunciare la scorrettezza di guida di chi, usando il cellulare, si distrae e potrebbe causare gravi e seri disastri..

Na' òlta era no' scandolo al semaforo
ch'eri distratto o soprappensiero,
oppure ch'eri stupido perdero
o che ficcavi i didi dendro al naso!
Oggi se vede certi delinquenti
mentre che discore al cellulare
na' ma' senza 'l volante, ch'è normale,
perchè dice che non po' fa' altrimenti...
Vuria sape' ndo' sta tutta s'urgenza
viso che na' òlta 'n c'era niente,
le cose le tenei dendro la mente
e le mintuavi solo all'occorrenza!
Che sci' te cchiappo come digo io
te roppo 'n braccio e 'n digò na' parola,
le recchie te le stacco come a scòla
te 'rmetto a nòvo quant'è vero Dio!
Ade' me scrivo la targa e fo la spia
te metto dièdro a la Municipale
te pijo a calci giuppe quele scale
dell'Uffici del bel Comune mia!






Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2020 alle 22:04 sul giornale del 10 gennaio 2020 - 1233 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesie, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beRs

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV