Fermo: Porto Sant'Elpidio: Bilancio positivo per le iniziative natalizie edizione 2019 e nuove idee per il futuro

3' di lettura 16/01/2020 - Chiusa la programmazione natalizia è tempo di bilanci a Porto Sant'Elpidio.

Con la conferenza stampa che si è tenuta ieri nella sala giunta del Comune si sono tirate le somme degli eventi natalizi che hanno animato il centro cittadino.
Erano presenti Elena Murri, assessore al turismo e allo sport, Mirco Catini, presidente San Crispino Eventi e Agostino Renzi, grazie al quale è nata la collaborazione con l'associazione Cuore Azzurro della Simbiosi Marketing.
Soddisfatta Elena Amurri per un’edizione 2019 decisamente positiva, caratterizzata da un ampio ventaglio di proposte e dalle condizioni meteo favorevoli che hanno contribuito a portare allegria e partecipazione ai vari eventi iniziati il 24 novembre e terminati il 12 gennaio, con la premiazione della mostra-concorso dei presepi, nello scenario dello splendido "Villaggio di Natale" allestito nella rinnovata Piazza cittadina.
La rassegna di quest’anno, curata come sempre dall’amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni di quartiere, ha visto il fondamentale supporto di varie realtà associative del territorio capaci di dare vita ad una suggestiva atmosfera natalizia per le vie della città dove le iniziative hanno costituito un valore aggiunto mantenendo un forte legame con le tradizioni del territorio in un periodo dell’anno che richiama tanti visitatori.
Agostino Renzi come responsabile e direttore artistico del "Villaggio di Natale" ringrazia l'amministrazione comunale per aver patrocinato l'iniziativa che quest'anno come non mai negli anni precedenti ha riscontrato un successo strepitoso.
Successo ottenuto grazie a tutti i soggetti, pubblici e privati, che si sono spesi nell’organizzazione dei tanti appuntamenti in calendari. I suoi ringraziamenti vanno alle associazioni, alle parrocchie, ai presepisti e ad allo staff di venticinque persone tra giovani e meno giovani che si sono volute mettere in gioco e si sono messe al servizio come volontari dalla mattina alla sera nonostante il freddo.
"Le iniziative che si sono susseguite nel corso del cartellone durato quarantacinque giorni - spiega Agostino Renzi - hanno alle spalle un'organizzazione di dieci mesi. Mi piace lavorare in sordina e presentarmi alla fine e sapere come sono andate le cose. Direi che il bilancio è assolutamente positivo viste le incognite che potevano esserci poiché sono venute migliaia di persone. Attrazione principale è stata la pista di ghiaccio, piccola ma funzionale e con un’area per cambiarsi."
Mirco Catini: "Siamo partiti e per essere la prima volta è andata molto bene.
Siamo la seconda realtà della provincia di Fermo per attrattive. Nella prima, Fermo, gli investimenti sono almeno cinque volte superiori ai nostri. Siamo consapevoli che il lavoro da fare per dare risalto alla nostra città è ancora lungo e impegnativo ma stiamo già progettando nuove realtà anche per imbastire il programma per il prossimo anno. Cercheremo di coinvolgere nuovi sponsor e con i negozianti inizieranno incontri interlocutori perché da soli non si va da nessuna parte, ben venga la collaborazione."
Riguardo le critiche sollevate nei giorni scorsi Elena Amurri ammette "possiamo migliorare la comunicazione, anche con le associazioni e se c’è la volontà di confrontarsi si lavora bene. E come insegna anche lo sport, non è il risultato immediato che fa la differenza, ma la durata." Vistosamente commossa conclude: "Le critiche fanno male, ma da sportiva vado avanti".


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2020 alle 10:31 sul giornale del 17 gennaio 2020 - 275 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/be6U





logoEV