x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Lega: "Tra eccellenze e disastri della nostra sanità"

2' di lettura
1285

dalla Lega per Salvini
Coordinamento Jesi


Tra i tanti aspetti negativi di questa sanità marchigiana, per fortuna una bella pezza viene messa da tutti coloro che nella sanità ci operano e lavorano.

Esempio fulgido è l’ottimo lavoro svolto dall’equipè del professor Grechi nel cui reparto sono nati 903 bambini nel 2019. Se nulla si può eccepire sull’operato di ginecologi, anestesisti, pediatri e infermieri bisogna però puntualizzare che l’incremento di quasi 100 nascite in più a Jesi è da attribuire alla sciagurata chiusura dei punti nascita di Fabriano e Osimo, sovraccaricando il nosocomio cittadino. Ed è solo la grande professionalità del personale, a cui va tutta la nostra gratitudine, a garantire la bontà di un servizio pubblico messo alle strette da una gestione fallimentare della sanità marchigiana, che fino a poco tempo fa era il fiore all’occhiello di tutto il centro sud, ora diventata di serie B per la continua emorragia di fondi.

A rendere ancora più complicata la vita dei poveri pazienti, oltre alle scelte regionali, gravano anche quelle statali. Ultima in ordine di tempo, ma non certo in paradosso, è la norma introdotta nell’ultima finanziaria a marchio giallorosso che prevede la detraibilità con il 730, per le prestazioni sanitarie private, solo se pagate con Pos, carta di credito, assegno e bonifico.

Chi paga in contanti non può detrarre e questo ovviamente penalizza soprattutto gli anziani, poco avvezzi all’uso della carta ma che, per i tempi di attesa troppo lunghi, spesso sono costretti a rivolgersi al privato per visite o esami. E se lo scopo della norma era sconfiggere il “nero”, dimostrano come al solito, di non aver capito niente! Ennesimo fallimento di una politica fallimentare, a tutti i livelli.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2020 alle 00:30 sul giornale del 21 gennaio 2020 - 1285 letture