Jesi in Rima: videosorveglianza, per combattere la .. "Paura dei ladri"

1' di lettura 23/02/2020 - Nuova poesia dedicata alla recente attivazione della videosorveglianza.

PAURA DEI LADRI
SINDACO, per carida’ metti la Sorvejanza
scinno’ pei ladri è tutta na’ baldanza.
Scavalca in pieno giorno i cancelli sui Giardini,
abbocca da le finestre de’ tinelli e cucinini,
non guarda niente, mango sci’ c’è ‘l padro’
tanto que je frega.. non teme punizzio’!
Quessi in galera sciala, dorme magna e be’,
solo al Paese de loro buscava muntobe’.
Tempo ‘n quarto d’ora t’arvolta tutta casa,
svòda cassetti e armadi, eppo’ è tutta na’ spasa
de vestidi colchi in mezzo al pavimento,
sci’ c’hai i ricordi cari te pija lo sgomento…
Dirìa de principia’ all’Arco Clementino,
na’ bella telecamera che ‘nquadra ben benino
‘l Viale Cavallotti e l’area del passeggio,
ce ‘cchiapperìa lo Stop e pure l’armeggio
de quelli che non se ferma pe’ da’ la precedenza
o taja giù Via Roma che è proprio n’indecenza,
passa la doppia riga e va dall’altra parte,
in Via delle Orfane, mango giogasse a carte!
E’ ‘n punto nevralgico, cel vedo proprio be’,
‘l video scoraggiasse i ladri, pogo non è!
Confido al massimo nella disponibilità
dell’Amministrazione per la sua serietà,
dell’impegno profuso in ogni situazione
più o meno delicata che richiede attenzione.
Che Dio vi benedica per cio’ che potrete fare,
noi in preda ai ladri siam tutti in alto mare….






Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2020 alle 12:12 sul giornale del 24 febbraio 2020 - 1087 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgDo





logoEV
logoEV