Il tennis marchigiano ai tempi del coronavirus

3' di lettura 29/02/2020 - Intervista ad Alessandro Carbonari, vincitore del titolo di Campione d’Italia Under 12 con l’accademia tennistica del Circolo Cittadino. “In una settimana molto delicata per via del Coronavirus, la nostra comunicazione ha funzionato efficacemente”

Il coronavirus ha creato un pizzico di panico e di allarmismo generale, ma alla fine tutto si è risolto nel migliore dei modi. Un grazie particolare all’ottimo lavoro comunicativo svolto dalla nostra segreteria organizzativa”. Parola di Alessandro Carbonari, deus ex machina della scuola Alessandro Carbonari Tennis Team al Circolo Cittadino di Jesi. A seguito dell'ordinanza del Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, la FIT Marche ha comunicato nei giorni scorsi che fino al 4 marzo tutta l'attività tennistica regionale si svolgerà regolarmente ma a porte chiuse. Al Circolo Cittadino le diverse categorie si sono allenate a porte chiuse per l’intera settimana, con l’unica eccezione di lunedì 24 febbraio, giorno in cui abbiamo sospeso l’attività – spiega AlessandroCarbonari, pluripremiato maestro nazionale Fit e presidente del tennis team jesino - Domenica, infatti, alcuni nostri iscritti avevano partecipato ad un torneo a Sassuolo, zona del modenese colpita dal Coronavirus. Per precauzione dunque lunedì abbiamo interrotto l’operato agonistico, ciò in un’ottica di bene comune. Inoltre, nel massimo rispetto delle misure precauzionali prese per l'allerta Coronavirus, abbiamo rinviato la festa in maschera programmata per martedì 25 febbraio”.

La scuola jesina Alessandro Carbonari Tennis Team annovera oltre 150 iscritti tra adulti e giovani. I ragazzi e le ragazze sono suddivisi nelle categorie under 12, under 14 e under 16 e partecipano ai vari circuiti internazionali Tennis Europe e circuiti nazionali Bnl Paribas, mentre i più grandi sono protagonisti delle varie tappe agonistiche organizzate dalla Fit lungo il territorio.

A Vasto lo scorso settembre è stata scritta una pagina storica nell'albo d'oro del Circolo Cittadino Jesi, vincitore del titolo di Campione d’Italia Under 12 femminile sotto la guida del maestro responsabile Alessandro Carbonari. Una fantastica performance in termini di organizzazione, qualità e metodologia del lavoro, ma anche da un punto di vista motivazionale. Meriti ad Alessandro "Alex" Carbonari, considerato da alcuni il Profeta del tennis jesino, uno degli artefici principali di questa strepitosa vittoria a cui vanno i migliori e più sinceri complimenti da parte di tutto il popolo marchigiano.

Come dire, la Carbonari Tennis Academy non perdona. “Sono veramente felice dei risultati che stiamo raggiungendo – prosegue un orgoglioso Carbonari, sempre al centro del buon vivere e pronto a recepire le nuove tendenze del lifestyle negli spazi extrasportivi – Continuiamo a lavorare con ancor più concentrazione ed entusiasmo, a testa bassa e con grande umiltà, consapevoli delle nostre qualità. All’interno del nostro percorso accademico, abbiamo atleti e atlete di alto livello, tra questi penso ad esempio ad Arianna Silvi classe 2007, Leonardo Angeloni classe 1995 e Matteo Pirani classe 2009. Non voglio dimenticare nessuno, in ogni modo siamo davvero sulla buona strada. Vogliamo far crescere il maggior numero possibile di giovani del vivaio per condurli un giorno ai migliori livelli ATP o WTA. Altra forte aspirazione è quella di far diventare la scuola tennis del Circolo Cittadino una delle accademie più importanti d’Italia, in grado di allenare giocatori tra i top50 dello scenario internazionale”.

Infine un forte abbraccio al maestro, ex ‘’anima’’ della scuola tennis jesina, Federico Bartolucci che, dopo aver vissuto per lungo tempo a Jesi, abita oggi in prossimità di Desenzano del Garda, in Lombardia, una regione fortemente colpita dal Coronavirus. “Lo saluto con grande stima e affetto, esprimendo tutta la mia vicinanza – conclude Carbonari – Sul piano agonistico sono molto fiducioso e convinto che un giorno la scuola tennis del Circolo Cittadino e quella lombarda di Federico Bartolucci (Mutti&Bartolucci Tennis Clinic’, prima accademia di tennis in Italia in classe A, ndr) potranno incrociarsi su prestigiosi palcoscenici e affrontarsi sul grande schermo”. Non ci sono dubbi: Alessandro Carbonari e i suoi talenti sono pronti ancora una volta a lasciare un segno indelebile.








Questo è un articolo pubblicato il 29-02-2020 alle 09:41 sul giornale del 02 marzo 2020 - 2212 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, tennis, articolo, daniele bartocci, alessandro carbonari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgU1