Coronavirus, 18 vittime in un giorno: salgono a 630 i morti nelle Marche

1' di lettura 06/04/2020 - Ancora 18 morti in un giorno. E' l'aggiornamento del bollettino del Gores del 6 aprile che, pur rallentando nel numero dei decessi per Coronavirus, non dà ancora segni di arresto. In totale salgono a 630 le vittime dell'inizio dell'epidemia.

I 18 deceduti di oggi sono: un 87enne di Pergola; un 71enne, un 72enne di Fano; una 92enne di Terre Roveresche; un 90enne, un 60enne, una 91enne di Pesaro; un 72enne di Montecalvo in Foglia; un 71enne di Senigallia; una 90enne di Mergo; un 81enne di Falconara; una 57enne di Castelfidardo; una 59enne, un 91enne di Ancona; un 80enne di Macerata; un 79enne di Recanati; una 90enne di Camerino; una 82enne di Porto San Giorgio. Le vittime di oggi avevano tutte anche altre patologie pregresse, eccetto la 90enne di Camerino.

Delle 630 vittime totali, 417 sono maschi e 213 femmine. 359 sono della provincia di Pesaro-Urbino, 130 della provincia di Ancona, 77 della Provincia di Macerata, 51 della Provincia di Fermo e 7 di Ascoli Piceno. 6 sono provenienti da fuori regione. L'età media dei deceduti è di 79 anni.

Vivere Jesi offre un servizio di notizie in tempo reale.
È possibile ricevere sul proprio cellulare le notizie della propria città tramite Telegram o WhatsApp.
Il servizio è particolarmente utile in caso di comunicazioni d'emergenza.

Per iscriversi tramite WhatsApp: salvare il numero 371.4821733 e inviare un messaggio con scritto: "Notizie on".
Per iscriversi tramite Telegram cercale il canale della città @VivereJesi


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2020 alle 18:32 sul giornale del 07 aprile 2020 - 944 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi94





logoEV